Jump to content

motori come nuovi!


Guest mythos

Post consigliati

attenti al serpentino e a quel che dite pero! il serpentino fa parte delle rocce da cui si ricava l amianto leggete bene

inoltre dice che deve diventare nanopolvere ossia 1 miliardesimo di metro piccola a poi messa con un additivo particolare. Questo forse perchè la serpentina deve essere additivata o forse perche essendo quasi amianto ci vuole QUEST ADDITIVO PARTICOLOARE per modificarne il tutto per funzionare e per non prenderne l asbestosi.ATTENTI mio padre che ha lavorato in ferrovia ci e stato a contatto con l amianto e molti dei suoi colleghi hanno preso l asbestosi e sono morti

 

GIGIO IO non faccio il venditore chiaro? ma leggi qui? il mio era solo un aiuto se poi non ci credi sei libero di fare come credi

 

spank un micron e un millesimo di millimetro.qui si parla dell ordine del miliardesimo di metro ossia 1 millesimo di micron e ho trovato anch io che puo essere ottenuta solo attraverso il taglio col laser che riesce a miniaturizzarla cosi aggiungendo poi l additivo studiato da loro e dall universita di firenzeNon e mica roba da poco e non si scherza con certe cose che solo attraverso strumentazioni scientifiche che solo un universita puo dare

Link to post
Share on other sites
  • Risposte 40
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

attenti al serpentino e a quel che dite pero! il serpentino fa parte delle rocce da cui si ricava l amianto leggete bene

inoltre dice che deve diventare nanopolvere ossia 1 miliardesimo di metro piccola a poi messa con un additivo particolare. Questo forse perchè la serpentina deve essere additivata o forse perche essendo quasi amianto ci vuole QUEST ADDITIVO PARTICOLOARE per modificarne il tutto per funzionare e per non prenderne l asbestosi.ATTENTI mio padre che ha lavorato in ferrovia ci e stato a contatto con l amianto e molti dei suoi colleghi hanno preso l asbestosi e sono morti

 

GIGIO IO non faccio il venditore chiaro? ma leggi qui? il mio era solo un aiuto se poi non ci credi sei libero di fare come credi

 

spank un micron e un millesimo di millimetro.qui si parla dell ordine del miliardesimo di metro ossia 1 millesimo di micron e ho trovato anch io che puo essere ottenuta solo attraverso il taglio col laser che riesce a miniaturizzarla cosi aggiungendo poi l additivo studiato da loro e dall universita di firenzeNon e mica roba da poco e non si scherza con certe cose che solo attraverso strumentazioni scientifiche che solo un universita puo dare

 

 

:lol: :D :D :o

 

bhè comunque quando la mia punto diverrà ormai un'attuale "fiat 127"(con rispetto) userò anch'io il tuo prodotto.

per adesso l'auto ha soli 3 anni e non ha fatto ancora le vaccinazioni!! :D

Link to post
Share on other sites

ho trovato un altra cosa se posso aiutarvi ancora si legge che lo stanno ancora testando per vederne bene gli effetti. Mi sa che questo prodotto sia ancora in sperimentazione e che gli effetti sortiti sono ancora da verificare visto che propongono il test e se qualcosa non va bene il motore ce lo rimetto a mie spese e non a quelle del ' azienda. quindi mi sa che nemmeno loro sono sicuri che funzioni bene anche questo additvo miscelato e che debbano ancora perfezionarlo nel loro CENTRO RICERCA DATO CHE SE ERA COSI FACILE LO AVREBBERO GIA COMMERCIALIZZATO DA COME DICONO GIA DA PIU DI UN ANNO FA

 

IGMM HAI PERFETTAMENTE RAGIONE!io infatti ho provato sulla mia auto e su quella del mio amico perche erano da rottamare altrimenti mica ho rischiato sulla mia toledo che ho io.E poi non si scherza ne con le auto che poi ci si rimette tempo e una valanga di soldi, ne a giocare a fare gli scienziati a casa dato che ci vuole un vero e proprio centro ricerca come dicono,per ottimizare il tutto a 1 nanometro(1 miliardesimo di metro!!!!!!!! )roba che si puo ottenere solo coi laser superprecisi tipo quello che sono destinati al taglio dei diamanti;ne scherzerei mai coi MINERALI AMIANTATI dato che provocano tutti l ASBESTOSI COME TI HO DETTO E INFATTI LORO USANO UN AITIVO CHE HANNO STUDIATO E FATTO CON L UNIVERSITA DI FIRENZE (NON DICONO CHE ADDITIVO)SIA PER FAR FUNZIONARE IL PRODOTTO SIA NON FARLO DIVENTARE VOLATILE SIA PER FARLO FUNZIONARE (E PUR SEMPRE QUASI AMIANTO)e poi la miniaturizzaione a un miliardesimo di metrooooo!roba da laboratorio di ricerca solooo!!!

 

questo per dirvi che come voi sono appassionato di tali cose ma preferisco non rimetterci la pelle o fare sciocchezze STATE MOLOTO ATTENTI!!!!LE PASTICCHE DEI TRENI NEGLI ANNI 80 ERANO FATTE DI MESCOLA DI AMIANTO E OGGI SI VEDE IL RISULTATO CON TANTI TUMORI AI POLMONI!!!MICA SOLO LE SIGARETTE E L INQUINAMENTO FANNO MALE!!!

Link to post
Share on other sites

Posto che queste sostanze funzionino, e dai documenti che sono stati linkati sembrerebbero funzionare egregiamente, a me sorge un quesito.

 

Che effetto hanno una volta disperse nell'ambiente?

 

Quali effetti hanno sulla salute umana, animale o vegetale. Non credo siano stati fatti studi in proposito.

 

Si tratta di sostanze nuove, di dimensioni infinitesimali, che possono andare dappertutto, chi ci garantisce che non abbiano effetti nocivi magari a lungo termine?

 

Prima di commercializzare questa nuova classe di prodotti, credo dovrebbero essere condotti studi approfonditi per assicurare che siano assolutamente innocue una volta terminato il loro ciclo di vita utile e/o vengano disperse nell'ambiente.

Link to post
Share on other sites

ICEBERG infatti se per otteenertali dimensioni ( un miliardesimo di metro!) ci vogliono dei laser ipersofisticati e anoi gia il pm10 ci fa male figurati ad usarle e poi a commercializzarle ecco perche non lo fanno!

haano tolto l amianto e ora con additvo da loro studiato lo trasformano e fanno in modo da amalgamarlo al motore?L amianto in qualunque forma sia e pericolosissimo. Un piccolo esempio a parte i famosi treni delle ferrovie:

VI RICORDATE LA RECENTE PROTESTA IN VAL DI SUSA PER IL NO ALLA TAV?PERCHE GLI ABITANTI DELLA VAL DI SUSA NON VOGLIONO?

PERCHE LE MONTAGNE SONO PIENE DI AMIANTO CHE ANCHE SE FRANTUMATO CON LE FRESE MINERARIE IN MODO GROSSOLANO GIA PROVOCA TUMORI E ASBESTOSI.

ECCO IL PERCHE SI SONO FERMATI E LAZIENDA NON LA METTE IN COMMERCIO SECONDO ME!

 

SONO PERICOLOSISSIME!!!!!ATTENTI AI MINERALI A BASE DI AMIANTO QUINDI!!!!

 

LO SAPETE MEGLIO DI ME!!!

Link to post
Share on other sites

Un altro link: http://sklt.tsinghua.edu.cn/staff/gdmember...ys/wtciii-2.pdf

E' una presentazione in un congresso scientifico che illustra le proprietà della serpentina.

Gli studi scientifici ci sono. Il prodotto dovrebbe essere già in commercio. Avevo trovato anche un articolo dell'Economist.

Comunque interessante.

 

 

Per quanto riguarda la tossicità del prodotto...

Beh basti ricordare i terribili PCB (policlorobifenili) che facevano benissimo il loro lavoro di isolanti elettrici ma che ancora oggi (sono stati banditi negli anni 70) si trovano nella catena alimentare e nei pesci azzurri ed hanno azione cangerogena.

Nessun prodotto si può definire sicuro a priori.

Comunque penso che il maggior rischio sia la manipolazione di queste polveri prima di metterle nel motore. Poi dal motore non dovrebbero fuoriuscire essendo contenute nell'olio e poi formando uno strato protettivo sul metallo.

Link to post
Share on other sites

infatti ridurre la serpentina a nanopolvere e pericolosissimo oltre al fatto che ci vuole un laboratorio coi laser a ridurla a tali dimensioni ed essere efficiente per poi miscelarla col loro additvo nei motori dell auto.LA SERPENTINA FA PARTE DELLA FAMIGLIA DEI SILICATI ED E A BASE DI AMIANTO;PERTANTO RIDURLA IN POLVERE COSI COMPORTA UN RISCHIO PERICOLOSISSIMO DI POTER INALARE LE SOTTILI POLVERICHE SONO CAUSA SICURA COL TEMPO DI TUMORI E ASBESTOSI ALL APPARATO RESPIRATORIO(VEDI WIKIPEDIA ).proprio per questo motivo IL CLAP VIENE ADDIZIONATO CON UN ADDITIVO CHE HANNO PRODOTTO LORO ALTRIMENTI CI SAREBBERO RISCHI, COME STANNO TESTANDO PRIMA DI COMMERCIALIZZANDO INFATTI, DI NON POTER VENDERE IL PRODOTTO E DI INCAPPARE IN SANZIONI PENALI PER GETTARE POLVERI PERICOLOSISSIME DI AMIANTO NELL ARIA.

RICORDO INOLTRE A TUTTI IL FAMOSO ETHERNIT(COMPOSTO DI CEMENTO E AMIANTO PER I TETTI DELLE CASE)CHE DEVE ESSERE RIMOSSO , ANCHE SE A PEZZETTONI CON PARTICOLARI CAUTELE QUALI UNA TUTA STAGNA CON MASCHERE E FILTRI DI PROTEZIONI AD UN MICRON E, PRIMA DI RIMUOVERLO SPRUZZANO PARTICOLARI SOTANZE SOPRA PER NON FAR VOLARE LA PERICOLOSISSIMA POLVERE

ATTENTI QUINDI!!!!!!

Link to post
Share on other sites

Cmq hanno svolto delle prove qua in Umbria all'autodromo di Magione come da allegato:

 

http://195.103.237.153/minisiti/categorie/...0060309TEST.pdf

 

 

Mi ricordo di aver letto in cronaca locale che si trattava di un prodotto rivoluzionario, in effetti ancora non l'ho visto nè in commercio nè trattato nelle riviste del settore.

Staremo a vedere

Link to post
Share on other sites

E infine un'ultimissimo link: http://www.clap-test.com/it/rassegna_stampa.html

La rassegna stampa (l'avevo visto l'Economist) dal sito della società che produce il prodotto.

C'è la possibilità di diventare tester del prodotto.

Si possono scaricare due PDF: uno con le modalità dei test e uno con la liberatoria in caso di malfunzionamenti.

Dal primo documento ad una rapida lettura si ha la sensazione che le cose siano fatte con criterio scientifico. Infatti quando si parla di consumi di carburante si dice che non costituiscono una prova in quanto soggettivi. Già questo mi piace (si veda il topic sui magneti). Nel sito sono riportati i risultati di alcune prove su alcuni mezzi. Vengono eseguiti test di compressione dei cilindri e misurazioni delle emissioni inquinanti. Solo in un caso quello su un motore testato al banco dall'Università di firenze si è valutato anche il consumo di carburante. Ma trattasi di prova al banco e non di prova su strada.

A guardare i dati attentamente si nota che la compressione dopo un certo numero di chilometri (maggiore di 5000) inizia lentamente a ridiscendere.

La liberatoria indica che siamo di fronte ad un prodotto ancora in fase di sperimentazione.

Io sarei tentato di provarlo, ma non ho così seri problemi al motore da giustificare il rischio di causare danni. Ma penso che manderò il link ad un mio amico che possiede una fiat con un vecchio diesel 1300 spompato che potrebbe trarre giovamento da questo prodotto. Il mio amico è poi ingegnere meccanico e potrebbe interessargli tutta la procedura per eseguire il test.

 

Quindi dopo tante frasi forti dette senza cognizione di causa, rimangono alcuni fatti interessanti. Un prodotto in sperimentazione e non una polverina magica. Una Università e una amministrazione locale che testano questo prodotto. Alcuni iniziali esiti positivi.

 

Comunque visti gli spunti che se ne ricavano giudico questo forum molto completo e interessante.

Saluti

Link to post
Share on other sites

Cmq hanno svolto delle prove qua in Umbria all'autodromo di Magione come da allegato:

 

http://195.103.237.153/minisiti/categorie/...0060309TEST.pdf

 

 

Mi ricordo di aver letto in cronaca locale che si trattava di un prodotto rivoluzionario, in effetti ancora non l'ho visto nè in commercio nè trattato nelle riviste del settore.

Staremo a vedere

vabbè andrebbe contro i loro interessi (snobbano il gas, figurati i motori vecchi "rigenerati"), che magari rallenterebbero un pochino la vendita se così si può dire, ma non credo...

ecco il tg Umbria che parlò dei test sull'autodromo di Maggione:

 

test autodromo di Maggione :unsure:

 

E infine un'ultimissimo link: http://www.clap-test.com/it/rassegna_stampa.html

La rassegna stampa (l'avevo visto l'Economist) dal sito della società che produce il prodotto.

C'è la possibilità di diventare tester del prodotto.

Si possono scaricare due PDF: uno con le modalità dei test e uno con la liberatoria in caso di malfunzionamenti.

Dal primo documento ad una rapida lettura si ha la sensazione che le cose siano fatte con criterio scientifico. Infatti quando si parla di consumi di carburante si dice che non costituiscono una prova in quanto soggettivi. Già questo mi piace (si veda il topic sui magneti). Nel sito sono riportati i risultati di alcune prove su alcuni mezzi. Vengono eseguiti test di compressione dei cilindri e misurazioni delle emissioni inquinanti. Solo in un caso quello su un motore testato al banco dall'Università di firenze si è valutato anche il consumo di carburante. Ma trattasi di prova al banco e non di prova su strada.

A guardare i dati attentamente si nota che la compressione dopo un certo numero di chilometri (maggiore di 5000) inizia lentamente a ridiscendere.

La liberatoria indica che siamo di fronte ad un prodotto ancora in fase di sperimentazione.

Io sarei tentato di provarlo, ma non ho così seri problemi al motore da giustificare il rischio di causare danni. Ma penso che manderò il link ad un mio amico che possiede una fiat con un vecchio diesel 1300 spompato che potrebbe trarre giovamento da questo prodotto. Il mio amico è poi ingegnere meccanico e potrebbe interessargli tutta la procedura per eseguire il test.

 

Quindi dopo tante frasi forti dette senza cognizione di causa, rimangono alcuni fatti interessanti. Un prodotto in sperimentazione e non una polverina magica. Una Università e una amministrazione locale che testano questo prodotto. Alcuni iniziali esiti positivi.

 

Comunque visti gli spunti che se ne ricavano giudico questo forum molto completo e interessante.

Saluti

Senza spiegare dettagliatamente come hai fatto tu, avevo già segnalato la possibilità di testare il prodotto in un precedente post...ben fatto ;) !!

 

Ciao :huh:

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...