Jump to content

166 2.5 v6


fsc72

Post consigliati

Ciao, io l'ho metanizzata circa due mesi fa. e va che è una meraviglia.

 

 

Montato un landi sequenziale fasato con variatore di anticipo e 2 bombole da 80 e 35 lt per un totale di 115lt. Il bagagliaio è rimasto sfruttabile. Attento solo che se hai i cerchi da 17 la ruota di scorta forse non la estrai. infatti io ho recuperato un cerchio da 16. Costo impianto 2300 euro. (eh sì è un bel lavoro con un sei cilindri)

 

le autonomie: in città con un pieno faccio intoro ai 250/280 km in inverno, in estate meno (perchè è diversa la temperatura e quindi la carica delle bombole)

 

in autostrada faccio 350 km con il pieno a circa 130km/h costanti. Un pieno mi costa dai 17 ai 14.5 euro (dipende dalla stagione)

nell'ultimo viaggio con 50 euro di metano fatti oltre 900 Km.... (con 50 euro di benzina non ne avrei fatti più di 360...)

 

prestazioni: nell'uso normale non avverti quasi per nulla il cambiamento. io spesso la uso con il tasto sport (sai quello che cambia la mappatura della centralina) a metano e va come a benzina normalemnte. Supera abbondantemente i 200 km/h però i consumi sono mostruosi...come anche a benzina...

 

 

Se hai bisogno di altro dimmi pure!

 

:D

Link to comment
Share on other sites

ciao

come da nick ho da 2 mesi una 166 3000 sportronic: grande motore e grande auto.

 

Devo anch'io gasarla a breve, con il solito usuale dilemma: GPL o Metano?

 

vengo da due auto alimentate a GPL, con le quali mi sono trovato sostanzialmente bene.

 

Vorrei passare per la 166 al Metano.

 

Ho ancora qualche dubbio sul peso che graverà sull'asse posteriore viste le 2 bombole e sulla possibilità di poter montare una bombola unica più grande anzichè le due piccole, casomai in lega?

 

Altra perplessità è sull'usura del motore col metano e i relativi rimedi (variatore, lube etc) per "conservarlo".

 

Inoltre come marca, sarei indirizzato in primis per un AG autogas, come seconda possibilità in parità un E-gas o un BRC....

 

Grazie a chi con pazienza vorrà rispondere

 

ciao

Link to comment
Share on other sites

Considerate che alcune marche sono specializzate solo sul GPL.

Comunque il metano è perfetto per un'auto turbo. Su un aspirato andrà anche bene, ma su un turbo è una favola.

 

Saluti

 

Sul metano il variatore d'anticipo è indispensabile. Il flash-lube è molto consigliato.

Link to comment
Share on other sites

ciao

come da nick ho da 2 mesi una 166 3000 sportronic: grande motore e grande auto.

 

Devo anch'io gasarla a breve, con il solito usuale dilemma: GPL o Metano?

vengo da due auto alimentate a GPL, con le quali mi sono trovato sostanzialmente bene.

Vorrei passare per la 166 al Metano.

Ho ancora qualche dubbio sul peso che graverà sull'asse posteriore viste le 2 bombole e sulla possibilità di poter montare una bombola unica più grande anzichè le due piccole, casomai in lega?

Altra perplessità è sull'usura del motore col metano e i relativi rimedi (variatore, lube etc) per "conservarlo".

Inoltre come marca, sarei indirizzato in primis per un AG autogas, come seconda possibilità in parità un E-gas o un BRC....

Grazie a chi con pazienza vorrà rispondere

ciao

 

Ciao alfa166_3000.

 

Per quanto riguarda il peso delle bombole dovresti verificare con l'installatore l'eventualità di spessorare le sospensioni posteriori se fosse necessario per ripristinare l'assetto dell'auto.

 

A fronte del peso superiore ottenuto con le bombole si ottiene maggiore aderenza sul retrotreno con aumento della stabilità dell'auto.

 

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Scusa sat64, la precisazione è d'obbligo, in qunto spostando il baricentro posteriormente l'auto avrà un assetto diverso da quello originale, ed anche il fenomeno di beccheggio sarà più pronunciato povere sospensioni. Avendo un bagagliaio molto pesante in curva si avrà un'inierzia maggiore e quindi povere gomme posteriori.

Bisognerebbe intervenire con delle sospensioni più rigide sia al posteriore che all'anteriore, ed abbassare l'autovettura.

Ciao

Massimiliano

Link to comment
Share on other sites

Scusa sat64, la precisazione è d'obbligo, in qunto spostando il baricentro posteriormente l'auto avrà un assetto diverso da quello originale, ed anche il fenomeno di beccheggio sarà più pronunciato povere sospensioni. Avendo un bagagliaio molto pesante in curva si avrà un'inierzia maggiore e quindi povere gomme posteriori.

Bisognerebbe intervenire con delle sospensioni più rigide sia al posteriore che all'anteriore, ed abbassare l'autovettura.

Ciao

Massimiliano

 

Ciao Massimiliano.

 

Al di là della teoria le mie affermazioni si basano sulla pratica con le due autovetture da me possedute e testate in varie condizioni di guida con un occhio di riguardo al limite sulla tenuta in curva.

 

Però il peso risulta sempre maggiore sull'avantreno e di parecchio.

 

Peugeot 405 1.6 benzina berlina, sospensioni posteriori neutre, ne morbide ne rigide e assetto della vettura non molto alto da terra, comunque originale della casa (a parte il posteriore che con le bombole si era abbassato, poi ho provveduto a riallinearlo con delle molle poi levate perchè avevano un fissaggio poco sicuro)

 

La vettura aveva una buona tenuta ma come tutte le auto il retrotreno è molto piu leggero dell'avantreno quindi affrontando curve pronunciate a velocità sostenuta tendeva a perdere aderenza sul retrotreno, effetto molto piu evidente sul bagnato.

 

Dopo aver montato l'impianto ho notato un notevole miglioramento delle condizioni su riportate specialmente sul bagnato.

 

Non so che stile di guida adotti, ad esempio.

 

Quando percorro una superstrada a due corsie o autostrada nelle curve molto accentuate il 99% degli autisti stando sulla corsia di destra a velocità sostenuta quando arrivano in prossimità della curva pur avendo la loro corsia libera, stringono e si portano verso il centro.

 

Certo una manovra piu facile ma che molte volte porta a tagliare la strada a chi è già sulla corsia di sinistra.

 

Il sottoscritto invece se la corsia di destra è libera affronta la curva senza stringere e dato importante senza perdere aderenza sul retrotreno, l'auto curva come se fosse sui binari.

 

Vettura attuale Lancia K 2.0 T 20v con sospensioni intelligenti, posizione auto (morbida), posizione sport (rigida), quasi sempre su morbido.

 

Vale quanto su menzionato, chiaramente una tenuta migliore della Peugeot.

 

Vorrei precisare che quando si affronta la curva a velocità sostenuta, la forza centrifuga tende a portarti verso l'esterno ma automaticamente tende a spingere verso il basso e con il peso in piu della bombola fa si che si rimane incollati sulla strada.

 

Non so se mi sono spiegato chiaramente ma questo è quello che ho verificato.

 

Per i pneumatici il consumo è sempre piu pronunciato su quelli anteriori, difatti ogni 20000 km eseguo l'inversione fronte-retro, in questo modo li usuro uniformemente.

 

Ciao.

Link to comment
Share on other sites

 

Vorrei precisare che quando si affronta la curva a velocità sostenuta, la forza centrifuga tende a portarti verso l'esterno ma automaticamente tende a spingere verso il basso e con il peso in piu della bombola fa si che si rimane incollati sulla strada.

 

La forza centrifuga è una forza "apparente" che come giustamente hai detto tu tende a portarti verso l'esterno. Per bilanciare questa forza vi è la forza centripeta sviluppata dall'attrito dei pneumatici a terra che come dici tu tende ad abbasare la vettura, si crea un movomento di rollio pericoloso.

Comunque sono contento che ti trovi bene con la tua auto per quanto riguarda la tenuta di strada, mi sa un po' meno per quanto riguarda l'affidabilità eh!!!!! <_< :rolleyes: :wub:

Ciao

Massimiliano

Link to comment
Share on other sites

Comunque sono contento che ti trovi bene con la tua auto per quanto riguarda la tenuta di strada, mi sa un po' meno per quanto riguarda l'affidabilità eh!!!!! :D :D :D

Ciao

Massimiliano

 

Ho premuto per sbaglio citazione, spero di non aver fatto casino!

 

Ciao Massimilano, potresti essere un po piu pratico?

 

Cosa intendi "un po' meno riguardo l'affidabilità"?

 

Ciao. :)

Link to comment
Share on other sites

Ehmmm.... lo sappiamo bene che la tua macchina gasata fa un po' di storie!!!!!!!!!!! Vero?

Ciao

Massimiliano

 

E si caro Massimiliano.

 

Su quel punto non ci piove proprio.

 

Sono messo maluccio.

 

Per fortuna che "almeno" riesco a viggiare a metano, con un pò di destrezza, in caso contrario una tragedia è dir poco.

 

Vi terrò constantemente informati sull'andamento dell'odissea.

 

Ciao. :)

Link to comment
Share on other sites

ciao di nuovo.

 

girando un po sulla rete, avrei considerato circa la disposizione delle bombole una soluzione a pavimento, cioè sfruttando la base del baule della 166 fino alla chiusura del cofano (98x95x30 cm circa) e infilandone una, se possibile, nel vano ruota di scorta (60x30 cm circa).

questo per avere una capacità sufficiente, per poter sfruttare meglio lo spazio residuo del baule e per non alzare troppo il baricentro dell'auto con una composizione a "castello".

dico male?

 

secondo voi che bombole (nel senso di dimensioni e litri) potrei considerare? e a che peso/prezzo?

 

considerazioni sulla marca/modello impianto? ( AG autogas (ma credo faccia solo GPL) brc o e-gas?)

 

grazie ancora....

 

PS: x Enzo1: no, nessuna sospensione intelligente, solo il vdc (veicle dinamic control)

Link to comment
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...