Jump to content

Regolatore di pressione


Post consigliati

Regolatore di pressione

--------------------------------------------------------------------------------

Ha lo scopo di mantenere costante la pressione (o meglio la differenza di pressione a monte e a valle degli utilizzatori) indipendentemente dalla portata. Così facendo, ad esempio nell’alimentazione, la giusta quantità di combustibile è determinata dal solo tempo di apertura degli iniettori. Il regolatore di pressione è costituito da un serbatoietto diviso in due da un diaframma mobile che da una parte è spinto da una molla. Dall’altra parte un tubicino è collegato al condotto che va dalla pompa agli utilizzatori che necessitano di pressione costante (ad es. gli iniettori); vi è inoltre un secondo tubo che scende verticalmente rispetto al diaframma e termina contro il medesimo. Così, se la pressione della pompa eccede il valore prefissato, e tarato in base alla spinta della molla, il diaframma si abbassa e parte del liquido esce dal tubo verticale (torna al serbatoio), come succede nelle condizioni di minimo carico, quando la pompa spinge troppo rispetto all’utilizzazione. Se gli iniettori spruzzassero nell’atmosfera, la cameretta con la molla sarebbe a pressione atmosferica. Se invece, come nel caso dell’alimentazione di una vettura, essi spruzzano nel collettore di aspirazione, affinché sia costante la pressione a monte e a valle degli iniettori (che è la condizione essenziale perché la quantità di carburante sia determinata dal solo tempo di apertura degli stessi) la cameretta con la molla è collegata tramite tubo all’ambiente a valle dell’iniettore (collettore di aspirazione).

 

Questo doveva succedere anche col JTG

cosa che invece non succede (da prove fatte)

 

Saluti Daniele

Link to post
Share on other sites

Si ma questo non è il principio di funzionamento del regolatore del Jtg.

Il regolatore del Jtg lavora in maniera diversa ed il suo principio di funzionamento è stato ampiamente rattato in altri Forum.

Il regolatore del Jtg garantisce una pressione di eserciziò pressocchè costante durante la marcia. In veicoli di grossa cilindrata e/o molto potenti, si può avere un abbassamento della pressione nelle accellerazioni repentine e/o "da partenza al semaforo".

Stiamo lavorando ad un sistema che reintegri il calo di pressione in quelle specifiche condizioni (in altri post ne avevo già parlato). Dobbiamo solo decidere se attivare il tutto elettronicamente oppure controllando la depressione nel collettore.

 

Klimo.....ne sà qualche cosa perchè a suo tempo ne abbiamo parlato al telefono......forse è questo che ti riferisci con questo Forum? :P :D :P

 

Sul mio Volvo T5 sto testando un sistema che addirittura mi fà incremetare la pressione durante le accellerazioni.....

Tuttavia il nuovo regolatore funziona egregiamente ed in casi di abbassamento della pressione a causa di carico massimo e/o accellerazioni bestiali, il regolatore comunque riesce a compensare una buona parte della perdita di pressione che è massima all'affondata secca e minima a velocità costante.

Il resto lo fà la centralina motore con correzioni assai contenute.

Le correzioni sono maggiori in motori molto potenti, ma comunque assolutamente sempre entro il limite di tolleranza della centralina (vedi Cayenne 4.5, Jaguar Xkr v8 kompressor, Chevrolet 5.3......etc. etc....)

 

Chiaro che tutto è migliorabile e futuribile, ma il prodotto attuale è di per sè già molto performante.

 

Ciao,

Gabriele

Link to post
Share on other sites

bene duca mi sa che ho fatto bene ad aspettare dicembre per sostituire il regolatore di pressione ,vediamo cosa esce nel frattempo.A proposito di pompe e se provassimo come avevo scritto appena arrivato sul forum di usare una bella pompa del m-jet o comunque una pompa con capacita di almeno 20bar? Ciao duca

Link to post
Share on other sites

Si ma questo non è il principio di funzionamento del regolatore del Jtg.

Il regolatore del Jtg lavora in maniera diversa ed il suo principio di funzionamento è stato ampiamente rattato in altri Forum.

Il regolatore del Jtg garantisce una pressione di eserciziò pressocchè costante durante la marcia. In veicoli di grossa cilindrata e/o molto potenti, si può avere un abbassamento della pressione nelle accellerazioni repentine e/o "da partenza al semaforo".

Stiamo lavorando ad un sistema che reintegri il calo di pressione in quelle specifiche condizioni (in altri post ne avevo già parlato). Dobbiamo solo decidere se attivare il tutto elettronicamente oppure controllando la depressione nel collettore.

 

Klimo.....ne sà qualche cosa perchè a suo tempo ne abbiamo parlato al telefono......forse è questo che ti riferisci con questo Forum? :P :D :P

 

Sul mio Volvo T5 sto testando un sistema che addirittura mi fà incremetare la pressione durante le accellerazioni.....

Tuttavia il nuovo regolatore funziona egregiamente ed in casi di abbassamento della pressione a causa di carico massimo e/o accellerazioni bestiali, il regolatore comunque riesce a compensare una buona parte della perdita di pressione che è massima all'affondata secca e minima a velocità costante.

Il resto lo fà la centralina motore con correzioni assai contenute.

Le correzioni sono maggiori in motori molto potenti, ma comunque assolutamente sempre entro il limite di tolleranza della centralina (vedi Cayenne 4.5, Jaguar Xkr v8 kompressor, Chevrolet 5.3......etc. etc....)

 

Chiaro che tutto è migliorabile e futuribile, ma il prodotto attuale è di per sè già molto performante.

 

Ciao,

Gabriele

Non mi piace contraddire la gente

ma mi piace comunque dire la mia

cioe' che resto del parere che un regolatore a diaframma metallico con tubicino su collettore di aspirazione

svolgerebbe meglio la sua funzione rispettoa quello a cilindretto.

Saluti

Link to post
Share on other sites

Si ma questo non è il principio di funzionamento del regolatore del Jtg.

Il regolatore del Jtg lavora in maniera diversa ed il suo principio di funzionamento è stato ampiamente rattato in altri Forum.

Il regolatore del Jtg garantisce una pressione di eserciziò pressocchè costante durante la marcia. In veicoli di grossa cilindrata e/o molto potenti, si può avere un abbassamento della pressione nelle accellerazioni repentine e/o "da partenza al semaforo".

Stiamo lavorando ad un sistema che reintegri il calo di pressione in quelle specifiche condizioni (in altri post ne avevo già parlato). Dobbiamo solo decidere se attivare il tutto elettronicamente oppure controllando la depressione nel collettore.

 

Klimo.....ne sà qualche cosa perchè a suo tempo ne abbiamo parlato al telefono......forse è questo che ti riferisci con questo Forum? ;) :) ;)

 

Sul mio Volvo T5 sto testando un sistema che addirittura mi fà incremetare la pressione durante le accellerazioni.....

Tuttavia il nuovo regolatore funziona egregiamente ed in casi di abbassamento della pressione a causa di carico massimo e/o accellerazioni bestiali, il regolatore comunque riesce a compensare una buona parte della perdita di pressione che è massima all'affondata secca e minima a velocità costante.

Il resto lo fà la centralina motore con correzioni assai contenute.

Le correzioni sono maggiori in motori molto potenti, ma comunque assolutamente sempre entro il limite di tolleranza della centralina (vedi Cayenne 4.5, Jaguar Xkr v8 kompressor, Chevrolet 5.3......etc. etc....)

 

Chiaro che tutto è migliorabile e futuribile, ma il prodotto attuale è di per sè già molto performante.

 

Ciao,

Gabriele

Non mi piace contraddire la gente

ma mi piace comunque dire la mia

cioe' che resto del parere che un regolatore a diaframma metallico con tubicino su collettore di aspirazione

svolgerebbe meglio la sua funzione rispettoa quello a cilindretto.

Saluti

 

E ci mancherebbe altro! Qui ognuno di noi è libero di dire la sua e di sostenere le proprie idee.

Io posso solo dirti che diaframma, se pur metallico, e Gpl liquido credo non siano il massimo della vita fermo restando che fintanto che non avrò avuto modo di provarlo non ne sarò certo al 100%.

Tuttavia, spero un giorno, quanto prima, di poterti far vedere quanto incredibilmente semplice ed efficace posa essere l'attuale regolatore con cilindretto e.....opportune modifiche......che comunque devono essere provate, testate in tutte le condizioni possibili di utilizzo nonchè provate secondo il protollo di omologazione Ece/onu 67-01 che posso assicurarti essere "abbastanza" rigido!

 

Ciao,

Gabriele

Link to post
Share on other sites

Il regolatore del Jtg garantisce una pressione di eserciziò pressocchè costante durante la marcia. In veicoli di grossa cilindrata e/o molto potenti, si può avere un abbassamento della pressione nelle accellerazioni repentine e/o "da partenza al semaforo".

Stiamo lavorando ad un sistema che reintegri il calo di pressione in quelle specifiche condizioni (in altri post ne avevo già parlato). Dobbiamo solo decidere se attivare il tutto elettronicamente oppure controllando la depressione nel collettore.

 

Klimo.....ne sà qualche cosa perchè a suo tempo ne abbiamo parlato al telefono......forse è questo che ti riferisci con questo Forum? :P ;) :wacko:

 

Sul mio Volvo T5 sto testando un sistema che addirittura mi fà incremetare la pressione durante le accellerazioni.....

Tuttavia il nuovo regolatore funziona egregiamente ed in casi di abbassamento della pressione a causa di carico massimo e/o accellerazioni bestiali, il regolatore comunque riesce a compensare una buona parte della perdita di pressione che è massima all'affondata secca e minima a velocità costante.

Il resto lo fà la centralina motore con correzioni assai contenute.

 

Ciao,

Gabriele

 

invece i buchi alla prima accellarazione dopo aver percorso parecchi km di tratta urbana da cosa dipendono?

Link to post
Share on other sites

Il regolatore del Jtg garantisce una pressione di eserciziò pressocchè costante durante la marcia. In veicoli di grossa cilindrata e/o molto potenti, si può avere un abbassamento della pressione nelle accellerazioni repentine e/o "da partenza al semaforo".

Stiamo lavorando ad un sistema che reintegri il calo di pressione in quelle specifiche condizioni (in altri post ne avevo già parlato). Dobbiamo solo decidere se attivare il tutto elettronicamente oppure controllando la depressione nel collettore.

 

Klimo.....ne sà qualche cosa perchè a suo tempo ne abbiamo parlato al telefono......forse è questo che ti riferisci con questo Forum? :lol: ;) :lol:

 

Sul mio Volvo T5 sto testando un sistema che addirittura mi fà incremetare la pressione durante le accellerazioni.....

Tuttavia il nuovo regolatore funziona egregiamente ed in casi di abbassamento della pressione a causa di carico massimo e/o accellerazioni bestiali, il regolatore comunque riesce a compensare una buona parte della perdita di pressione che è massima all'affondata secca e minima a velocità costante.

Il resto lo fà la centralina motore con correzioni assai contenute.

 

Ciao,

Gabriele

 

invece i buchi alla prima accellarazione dopo aver percorso parecchi km di tratta urbana da cosa dipendono?

http://www.omniauto.it/forum/index.php?s=&...ndpost&p=135427

Link to post
Share on other sites

onestamento non mi è chiaro

se qualche giorno mi vieni a trovare

senza gas nel serbatoio......

andiamo a fare il pieno in una stazione di servizio che conosco...

dopodiche' misureremo la TDV....

poi farai un bel giretto e mi dirai come va la macchina....

 

Ti aspetto

 

Saluti Daniele

Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, mi sono appena iscritto a questo bel forum, per dire la mia sul mio JTG appena montato sulla mia Alfa 156 1.8 TS.

Scusate se farò qualche cavolata nell'usare il forum, ma non l'ho mai usato..

 

Ora mi soffermerò sul regolatore, perché pur avendo letto quasi tutto tutto quello che ho trovato su questo forum, non mi sono convinto della bontà del regolatore JTG.

La pressione del GPL dovrebbe avere un valore fissato rispetto a quella nei collettori di aspirazione, come avviene con la benzina.

Qualunque sistema di regolazione, meccanico o elettronico, per fare correttamente ciò, dovrebbe 'conoscere' in qualche modo la pressione nei collettori, altrimenti, per quanto 'buono' possa essere, non riesce a fare il suo lavoro.

I regolatore JTG, per come è stato descritto e per come sembra essere fatto, serve solo a imporre un delta P costante sulla pompa stessa, per massimizzarne la portata, e non a regolare la pressione sugli iniettori, dove servirebbe.

Sull'iniettore, per forza di cose, la pressione varierà dalla minima tensione di vapore+deltaP alla massima TDV+delta P, con il risultato di cambiare notevolmente la quantità di GPL iniettata.

Le osservazioni sulla densità del GPL che entra in camera di combustione in base alla temperatura non credo abbiano senso, dato che stiamo parlando di GPL liquido e quindi la densità è costante.

Il problema nel regolatore a benzina non si pone perchè la tensione di vapore nel serbatorio (non in pressione) è praticamente la pressione atmosferica.

Il tubicino verso i collettori è una sofisticazione per tenere in conto la variazione di pressione nei collettori in fase di forte aspirazione, ma sarebbe già un buon regolatore anche senza.

Nel JTG, invece, non si può prescindere dalle variazioni di TDV che vanno ad incidere pesantemente sulla pressione ai capi degli iniettori.

 

Per quanto riguarda il mio impianto, non sono sossisfatto.

La macchina va bene, ma consuma un botto, 8 Km/litro invece degli 11 km/l a benzina!!

Dopo quansi 3000 Km ho notato che quando parte a benzina spesso è MAGRA, tanto che a volte fatico a spostarla, anche se il correttore veloce rimedia in fretta.

 

Giovanni, il mio installatore, ha già controllato la mia auto dopo 2000 km e mi ha detto che i correttori risultano perfettamente a posto, quindi non si spiega questi problemi.

 

I sintomi porterebbero a pensare che la calibrazione è grassa, ma il problema non si presenta in modo uniforme, accreditando le ipotesi sulla bontà del regolatore, che induce la centralina dell'auto a correzioni di verse a seconda che sia a serbatorio pieno o vuoto, col caldo o col freddo.

 

L'unico sistema valido sarebbe regolare in PWM la velocità della pompa, misurando la pressione nel common rail GPL (poco più di 10 euro, come costo industriale, più complicato farlo dopo).

 

 

Invito davvero Gabriele di Icom a fare chiarezza su dove si sbaglia nel 'capire' il regolatore JTG, perché, pur apprezzando la bontà dell'impianto, è ora che questa cosa venga chiarita DEFINITIVAMENTE e con argomentazioni 'ingegneristicamente' valide.

 

Per dimostrare la mia fiducia nel sistema, ho portato la mia seconda auto (Alfa 145) per mettere ancora un JTG, ma ho desistito, avendo appena sentito in giro (e confermato) che stanno saltando di nuovo altre pompe, forse per residui di soda caustica nel GPL.

 

 

Ciao a tutti,

Marco

 

 

Si ma questo non è il principio di funzionamento del regolatore del Jtg.

Il regolatore del Jtg lavora in maniera diversa ed il suo principio di funzionamento è stato ampiamente rattato in altri Forum.

Il regolatore del Jtg garantisce una pressione di eserciziò pressocchè costante durante la marcia. In veicoli di grossa cilindrata e/o molto potenti, si può avere un abbassamento della pressione nelle accellerazioni repentine e/o "da partenza al semaforo".

Stiamo lavorando ad un sistema che reintegri il calo di pressione in quelle specifiche condizioni (in altri post ne avevo già parlato). Dobbiamo solo decidere se attivare il tutto elettronicamente oppure controllando la depressione nel collettore.

 

Klimo.....ne sà qualche cosa perchè a suo tempo ne abbiamo parlato al telefono......forse è questo che ti riferisci con questo Forum? :D :D :lol:

 

Sul mio Volvo T5 sto testando un sistema che addirittura mi fà incremetare la pressione durante le accellerazioni.....

Tuttavia il nuovo regolatore funziona egregiamente ed in casi di abbassamento della pressione a causa di carico massimo e/o accellerazioni bestiali, il regolatore comunque riesce a compensare una buona parte della perdita di pressione che è massima all'affondata secca e minima a velocità costante.

Il resto lo fà la centralina motore con correzioni assai contenute.

Le correzioni sono maggiori in motori molto potenti, ma comunque assolutamente sempre entro il limite di tolleranza della centralina (vedi Cayenne 4.5, Jaguar Xkr v8 kompressor, Chevrolet 5.3......etc. etc....)

 

Chiaro che tutto è migliorabile e futuribile, ma il prodotto attuale è di per sè già molto performante.

 

Ciao,

Gabriele

:)

Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

Se si potesse installare una seconda pompa sulla linea di ritorno verso il serbatoio,cercando insomma di portare sulla linea di ritorno la pressione a quella atmosferica,si potrebbe adottare un regolatore che copia in tutto e per tutto l'impianto benzina.

Solo che....nella linea di ritorno il GPL diverrebbe gassoso,per tornare di nuovo liquido appena reimmesso nel serbatoio.Mi chiedo,questo può provocare problemi? :unsure:

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...