Jump to content

Domande (e dubbi) su jtg


Post consigliati

Buongiorno (o buonasera) a tutti.

Sono un nuovo iscritto al forum, che trovo molto interessante e ricco di informazioni utili nonchè di gente molto preparata e mi pare anche molto disponibile. Da sempre ho avuto auto a gas e negli ultimi anni mi sono interessato all'evoluzione degli impianti. Il mio è un interesse particolare alle soluzioni tecniche adottate dai vari costruttori. Avendo un quasi amico installatore ho avuto modo di analizzare molti impianti moderni e le varie tipologie di iniettori utilizzati, Bigas, BRC, Kein, OMVL, Landi (Med) e purtroppo anche MATRIX (che ho sulla mia Multipla con impianto Lovato).

Quando ho visto la prima volta l'impianto ICOM JTG sono rimasto esterefatto, era l'uovo di Colombo. Ancora oggi (anche se il mio installatore non lo monta quasi più) credo che sia la strada giusta, che però andrebbe forse perfezionata. E qui chiedo l'aiuto di voi tecnici del forum.

Correggetemi se sbaglio:

Nel serbatoio vi è la pressione del GPL che ha un valore da circa 3 a 10 bar in base alla temperatura del gas stesso (tensione di vapore). La pompa aumenta tale pressione di diciamo altri 5/6 bar; il regolatore di pressione posto dopo gli iniettori (e per cui non è un vero regolatore ma una strozzatura variabile) fa calare la pressione di qualche bar, diciamo 2 per permettere al gas di rientrare nel serbatoio.

Domanda: se d'inverno nel serbatoi ho 3 bar+6 della pompa -2del regolatore=7 bar. Gli iniettori lavorano a 7 bar.. D'estate invece con il serbatoio a 10bar lavorano a10+6-2=14 bar? Ma peggio ancora, se ho l'auto in garage, nell'arco dei poche ore potrei avere variazioni di 2 o3 bar? Mi sembra impossibile che la centralina dell'auto (progettata per la benzina a pressione costante) possa correggere tali variazioni. La mia proposta sarebbe di mettere un vero riduttore di pressione compensato tra la pompa e gli iniettori e farli lavorare pressione sempre costante. Cosa ne pensate? Ho un amico che non riesce a far andare decentemente un nuovo Ulisse 2000 gasato JTG e volevamo fare questa prova (ovviamente ritarando gli ugelli) Cosa ne pensate? Qualcuno ha esperienza a riguardo?

Grazie e scusate se mi sono dilungato ma........è la prima volta.

:D :unsure:

Link to post
Share on other sites

ciao, e benvenuto, visto che sei nuovo.

anche io sono abbastanza giovane (aime' solo per quanto riguarda il forum), quindi cercero' di risponderti nel modo migliore, lasciando ev. agli esperti precisazioni ulteriori.

approposito, il massimo esperto di jtg e' duca72, che e' tecnico icom, e che ha dato in passato (lo avevo contattato io per avere qualche info in piu) molte precisazioni.

 

il jtg anche ha me ha conquistato subito per l'innovazione e la genialita', il vulnus del sistema e' che e' stato commercializzato troppo precocemente, prima dello sviluppo completo, che e' avvenuto, come molti subaristi sanno, con la partecipazione "obtorto collo" degli acquirenti.

 

quello che dici e' un esempio, e infatti costituiva un problema.

ora e' stato superato in questo modo: la valvola e' stata sostituita con una a taratura fissa, che impone un delta di 3 bar fisso, qualunque sia la pressione nel serb. la pompa e' sovradimensionata (credo sia 27 bar), e in virtu' del delta imposto dalla valvola lavora costantemente nella zona di massima portata e efficienza.

 

questo significa che il rail e' sempre "pieno" e ha una disponibilita' molto superiore a quella richiesta dagli iniettori (questa e' una interpretazione mia, basata sulle esperienze che ho in impiantistica industriale, molti dei tecnici qui non la condividono, ma io sono convinto cosi').

in effetti tutto funziona molto bene, tranne che in condizioni estreme (sul mio forester in prima , con accelerazione violenta, a 3500 gg evidentemente lo spillaggio degli iniettori diventa "significativo" rispetto alla portata disponibile, quindi la pressione nel rail diventa insuff., e la macchina ha una incertezza).

 

credi a me, gli altri impianti vanno bene, ma anche il jtg ora che e' sviluppato va molto bene!

 

ciao

clo

Link to post
Share on other sites

Grazie della risposta ma, se ho capito bene, confermi le mie teorie. Il problema è proprio quel delta fisso a 3 bar dato dalla valvola. Praticamente gli iniettori lavorano a pressioni (e ovviamente portate) diverse in base alla temperatura del gas; e questo può essere un problema. Poi mi parli di 27 bar; mi sembrano tantini, sei sicuro di non confonderti con la pressione di taratura della valvola di sicurezza del serbatoio?

Qualcuno degli esperti ha informazioni utili.

Che pressione aggiuntiva è in grado di dare la pompa bosch?

Mi interessa molto perchè se fosse per esempio di 10 + pressione nel serrbatoio (1 bar a -15°) potrei tarare il regolatore aggiuntivo a 8-9 bar.

Ciao e Grazie

Link to post
Share on other sites

Credo che claudio per 27 bar intendesse la pressione in cui è in grado di lavorare la pompa. Penso che nel Jtg non arrivi a quelle pressioni.

 

Ciao

 

vero, enzo, siccome avevo appena verificato la flangia (per confrontarla con l'ultimo modello che hanno montato sull'auto di tarpon), mi e' rimasto negli occhi il bollino con la scritta 27 bar, che penso sia una valvola di sicurezza.

quindi non so quale sia la pressione a cui lavora la pompa bosch, comunque dovrebbe essere un bel po' piu' alta di quella delle pompe precedenti .

ciao

clo

 

ps : ao' nun te scappa niente !

Link to post
Share on other sites

Grazie della risposta ma, se ho capito bene, confermi le mie teorie. Il problema è proprio quel delta fisso a 3 bar dato dalla valvola. Praticamente gli iniettori lavorano a pressioni (e ovviamente portate) diverse in base alla temperatura del gas; e questo può essere un problema. Poi mi parli di 27 bar; mi sembrano tantini, sei sicuro di non confonderti con la pressione di taratura della valvola di sicurezza del serbatoio?

Qualcuno degli esperti ha informazioni utili.

Che pressione aggiuntiva è in grado di dare la pompa bosch?

Mi interessa molto perchè se fosse per esempio di 10 + pressione nel serrbatoio (1 bar a -15°) potrei tarare il regolatore aggiuntivo a 8-9 bar.

Ciao e Grazie

se mi permetti, faccio un esempio:

fai conto che invece di gas liquido si tratti di una corrente elettrica.

questa corrente elettrica e' imposta dall'insieme generatore (la pompa) e reistenza (la valvola che impone i tre bar).

a questo aggiungi un condenzatore (il rail).

 

se qualcuno (l'iniettore) si collega a questo circuito, spilla una corrente (cioe' una piccola portata del liquido)

quindi quello che importa, non e' la pressione, ma che la portata sia sufficiente (cosa che ti ho gia' detto che e' al limite in una situazione particolare).

 

la valvola de tre bar impone semplicemente un delta tale da massimizzare l'efficienza (e quindi la portata massica) della pompa.

 

indubbiamente esiste una delta di pressione nel circuito dovuto alla temperatura , ma questo viene compensato da un delta di segno opposto della densita', quindi, secondo il teor. di bernoulli,

 

vquadrato /2 = delta pressione/densita'

 

come vedi in gioco antrano dsia il delta press. che la densita'

 

come al solito, spero di non essere stato avventato !

ciao

clo

Link to post
Share on other sites

Infatti l'errore che facevano o che fanno ancora

molti installatori e quella di serrare il regolatore di pressione

per aumentare la pressione....

la pressione è vero che aumenta ma rovescio della medaglia la portata diminuisce...

e allora vedi che la macchina in accellerazione saltella....

bisognerebbe al massimo ......aumentare la portata.....

ovviamente la macchina va bene quando la pressione è alta di per suo...cioè quando abbiamo una tensione vapore molto alta tipo 9bar + i 2,5-3bar della pompa arriviamo a 12bar.....ma non siamo stati noi ad aumentarla agendo sul regolatore...

non so se sono stato chiaro....

ci vorrebbe una pompa piu performante :unsure:

vi ricordate i vialle con la pompa trifase??? avevano soldi da buttare li in Olanda???

 

Provate ad avere un delta di pressione impostato sul regolatore di 2,5 bar ed un gpl con tensione di vapore molto alto......vedrete che la vostra auto non fara' una piega.....

 

saluti

Link to post
Share on other sites

Come ho detto in un altro topic, mi sembra di aver capito dal mio installatore che la JTG ha messo a disposizione un regolatore di pressione variabile.

Questo (con uno spillo ed una molla) dovrebbe mantenere il rack in pressione sempre costante o in un intervallo particolare, evitando sia che manchi il gpl agli iniettori, che la pompa soffra per una pressione troppo elevata (cosa che sembra essere la causa della sua morte).

 

cmq in settimana vado a far aggiornare il regolatore... chiederò per spiegazioni + precise.

Ciauz :unsure:

Link to post
Share on other sites

OK ragazzi, penso di avere capito tutto; in definitiva quando aumenta la pressione per effetto di una crescita della temperatura, il peso specifico del GPL (e di conseguenza anche il potere calorifico) diminuisce e ben venga che a parità di tempi di iniezione entri una quantità (in volume) maggiore ma in peso pressochè uguale. Mettendo un regolatore come ipotizzavo sarebbe stata una cazzata perchè evrei si ottenuto una quantità di gas iniettato sempre costante (in volume) ma con la carburazione completamente sballata.

A questo punto capisco anche perchè il circuito del gas ha il ritorno nel serbatoio e l'importanza di una pompa sovradimensionata. Infatti se i GPL nella zona iniettori dovesse scaldarsi o raffreddarsi cambierebbe di densità in quella sola zona, senza far variare la pressione e questo porterebbe a errori nella corretta dosatura.

 

Grazzzzie a tutti

Link to post
Share on other sites

danistraus, quello che dici e' vero: dunque cosa suggerisci per evitare il maledetto saltellamento?

meglio, hai notizia di qualcuno che abbia fatto la modifica che suggerisci ?

 

consigli?

 

non e' un fatto molto grave, ma mi fa girare gli ammenicoli quando succede ....

 

ciao e grazie

clo

Link to post
Share on other sites

danistraus, quello che dici e' vero: dunque cosa suggerisci per evitare il maledetto saltellamento?

meglio, hai notizia di qualcuno che abbia fatto la modifica che suggerisci ?

 

consigli?

 

non e' un fatto molto grave, ma mi fa girare gli ammenicoli quando succede ....

 

ciao e grazie

clo

 

La soluzione è molto semplice da dire......molto difficile da attuare.....

presto detto perche':

la pompa dovrebbe avere una portata molto piu' alta.....ecco perche' parlavo di pompa piu' performante...

 

poi se proprio devo dirvela tutta.....quel regolatore di pressione in tutte le sue versioni non mi convince e non mi convince.....

 

se è vero che questo è un impianto liquido e che copia quello benzina.......

allora quel regolatore dovrebbe essere inanzitutto a membrana....di superfice abbastanza ampia....

che regga alle pressioni che abbiamo in gioco.....e con tubicino di depressione su collettore di aspirazione

che aumenti la portata in base alle accellerazioni....

e chi si e' studiato un impianto a benzina sa che non sto dicendo cazzate...

 

Saluti

Link to post
Share on other sites

L' unico sistema per "sganciare" il valore di pressione del rail dal valore presente nel sebatoio sarebbe inserire nella tubazione di ritorno una seconda pompa.

Ogni regolatore di pressione meccanico funziona per differenziale tra ingresso e uscita ( nelle iniezioni benzina la pressione di ritorno tra regolatore e serbatoio è pressochè quella atmosferica ).

 

Per ora sulle Impreza monto il cono interno al regolatore originale d' estate e uno "pirata" forato 0.80 d' inverno.

 

Ciao

Link to post
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...