Jump to content

strattonamenti impianto gpl imega evo g1 stag-4 panda 4x4 motore 1108cc anno 2002 mpi 187A1000


lolollo

Post consigliati

  • 1 month later...
  • Risposte 143
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Salve a tutti, ho sostituito il sensore di pressione assoluta con uno nuovo originale.

Il problema non è stato risolto.

A benzina ogni tanto ha questi vuoti in accelerazione, sembra come se gli mancasse l'aria, non mi accende la spia motore --- QUI NON RIESCO A INDIVIDUARE IL PROBLEMA;

A gpl, non ci sono questi vuoti o sono impercettibili, ma in autostrada percorrendo qualche chilometro con acceleratore a più del 70% mi accende la spia (tiolo miscela, etc soliti errori) --- QUI CREDO SIANO GLI INIETTORI GPL visto il chilometraggio che hanno percorso;

P.S. Schema28 ti ho mandato un messaggio per il tuo amico...

Link to comment
Share on other sites

Potrebbero essere effettivamente gli iniettori GPL. Scusa non ricordo riduttore GPL ok?

Anche se questo utente fosse un meccanico che chiede consigli non ci vedo nulla di sbagliato, anzi a volte nella vita bisogna chiedere aiuto e l'umiltà unita alla buona volontà secondo me sono grandi virtù.

 

Link to comment
Share on other sites

  • 3 months later...

Riduttore Tommasetto mod. AT09.

Visto il problema non grave, ho tralasciato per qualche mese anche per il tempo che è sempre mancante.

Riprendo, la discussione, aggiornandovi, che ci sto dedicando nuovamente del tempo, per capire il perchè di questi vuoti.

Devo  dire, che sulla risposta ultima di moscerino, mi trovo sempre più d’accordo, cioè escludendo un problema di compressione e/o valvole, ho smontato anche le due sonde lampda, e sul tester misurano entrambe la stessa resistenza inoltre in diagnosi sembra che lavorino bene.

In effetti, anche a gpl, anche se meno percettibile, compare quel vuoto, osservando bene il diagramma della mappatura in diagnosi gpl, quando si verifica il vuoto, ho notato che i tempi di iniezione tendono a ridursi, esempio quando sono in accelerazione i tempi di iniezione salgono a circa 11-14 ms , e nel mentre, verificandosi questi vuoti, noto che i tempi di iniezione scendono a circa 6-7ms (cioè come quando il motore è al minimo. Osservando i 4 iniettori sia gpl che benzina, noto che i valori singoli scendono solo al numero 1 e 4 mentre ai n.2 e 3 restano alti.

A questo punto direi che potrebbe essere un problema di iniezione legato prevalentemente al n.1 e 4.

Ho ispezionato le candele già sostituite all'inizio di questo problema ed ho notato che la candela del n.1 aveva il bordo inferiore e la filettatura leggermente ossidata (forse c'è una piccola entrata di acqua ma non calcolabile come consumo acqua in vaschetta perche praticamente non consuma acqua e non riscalda). Ho sostituito la candela per precauzione.

A moscerino che apprezzo in particolare per il suo ultimo messaggio, chiedo, visto che durante questi vuoti, il calo di tempo di iniezione avviene solo per il n.1 e 2 posso concentrarmi sul analizzare solo il n.1 e 2 e visto il chilometraggio 213000km poterebbe essere anche un problema di iniettori benzina, anche se 150000 circa percorsi a gpl?

 

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, lolollo ha scritto:

Riduttore Tommasetto mod. AT09.

Visto il problema non grave, ho tralasciato per qualche mese anche per il tempo che è sempre mancante.

Riprendo, la discussione, aggiornandovi, che ci sto dedicando nuovamente del tempo, per capire il perchè di questi vuoti.

Devo  dire, che sulla risposta ultima di moscerino, mi trovo sempre più d’accordo, cioè escludendo un problema di compressione e/o valvole, ho smontato anche le due sonde lampda, e sul tester misurano entrambe la stessa resistenza inoltre in diagnosi sembra che lavorino bene.

In effetti, anche a gpl, anche se meno percettibile, compare quel vuoto, osservando bene il diagramma della mappatura in diagnosi gpl, quando si verifica il vuoto, ho notato che i tempi di iniezione tendono a ridursi, esempio quando sono in accelerazione i tempi di iniezione salgono a circa 11-14 ms , e nel mentre, verificandosi questi vuoti, noto che i tempi di iniezione scendono a circa 6-7ms (cioè come quando il motore è al minimo. Osservando i 4 iniettori sia gpl che benzina, noto che i valori singoli scendono solo al numero 1 e 4 mentre ai n.2 e 3 restano alti.

A questo punto direi che potrebbe essere un problema di iniezione legato prevalentemente al n.1 e 4.

Ho ispezionato le candele già sostituite all'inizio di questo problema ed ho notato che la candela del n.1 aveva il bordo inferiore e la filettatura leggermente ossidata (forse c'è una piccola entrata di acqua ma non calcolabile come consumo acqua in vaschetta perche praticamente non consuma acqua e non riscalda). Ho sostituito la candela per precauzione.

A moscerino che apprezzo in particolare per il suo ultimo messaggio, chiedo, visto che durante questi vuoti, il calo di tempo di iniezione avviene solo per il n.1 e 2 posso concentrarmi sul analizzare solo il n.1 e 2 e visto il chilometraggio 213000km poterebbe essere anche un problema di iniettori benzina, anche se 150000 circa percorsi a gpl?

 

 

Grazie a te! Per gli iniettori GPL, si possono smontare singolarmente?

Quelli benzina sono praticamente indistruttibili.

Link to comment
Share on other sites

Si, già smontati quelli gpl, credo di aver postato anche alcune foto, puliti (erano abbastanza sporchi) prima erano molto rumorosi, messo pure piccola quantità di grasso apposito, ora silenziosi come nuovi ma forse la portata non è la stessa di quando erano nuovi.

Ho valutato che sempre escludendo un problema di valvole e/o testata, i componenti dell’iniezione, avendo una certa data e kilometri, forse anche se non segnalati in diagnosi, possono non leggere con precisione i parametri a loro assegnati e quindi una somma di piccole letture sfasate può sicuramente generare un’anomalia che sfugge alla diagnosi.

Ho deciso di “rimescolare le carte sul banco”.

0)Ho sostituito la candela al n.1 che ho trovato leggermente ossidata alla base filetto e stesso filetto;

1)Rismonto le 2 sonde lampda che avevo invertito senza notare cambiamenti e le rimonto come in origine;

2)Rimonto il sensore giri motore acquistato nuovo Marelli;

3)Rimonto il sensore pressione assoluta comprato nuovo originale fiat;

4)Metto spray ripristina contatti ai connettori di cui ai suddetti punti;

5)Lascio i cavi candele messi nuovi NGK, ma con qualche dubbio nel rimettergli i vecchi originali fiat ancora buoni;

6)Lascio le candele al n.2-3-4, ispezionando la n.4 trovandola di colorazione e stato buona;

Volevo sostituire tutte le candele e i cavi, ma essendo fastidioso e delicato per le tubazioni del gpl e le pippette delle candele da tirare e poi innestare ho  deciso di tralasciare per il momento le candele e i cavi.

Ricordo che la centralina benzina mi segnalava anomalia “titolo miscela”, non avendo la diagnosi a benzina, lascio la spia accesa, avvio la diagnosi gpl, vado nella mappatura, cancello sia il diagramma benzina che quello a gpl.

8) Avvio il motore, parte leggermente borbottando e con un minimo scostante, do il tempo alla centralina di riconoscere i nuovi componenti, percorro circa 100 km a benzina, con la diagnosi gpl accesa, esegue la nuova mappatura a benzina, diversa rispetto alla vecchia;

9)Questa volta ho notato molto meno vuoti anche in autostrada e la nuova curva nel diagramma della mappatura si è costruita molto diversa rispetto alla precedente, macchina con minimo abbastanza stabile, vuoti in accelerazione pressoché inesistenti.

10) Procedo a nuova taratura/calibrazione iniettori gpl, che leggendo i nuovi parametri dagli iniettori benzina, a motore molto caldo, (durante la taratura mi ha dato due messaggi uno di minimo troppo basso l'altro di pressione bassa nel collettore aspirazione credo entrambi legati al minimo motore basso, forse regolatore di minimo un po vecchiotto);  clicco “'OK” per andare avanti e finisce la calibrazione, dandomi messaggio che gli ugelli degli iniettori (gpl) sono troppo grandi.

11)Richiedendomi di rifare la correzione su strada, riprendo la marcia per circa altri 50 km per fare la curva del gpl e sta volta le due curve (benzina e gpl) sono praticamente quasi identiche, come quando l'impianto era nuovo!

Risultato che i vuoti a benzina sono quasi  impercettibili, mentre a gpl noto solo ai minimi regimi e/o quando do notevole carico al motore, che tende a sborbottare ma poi si riprende.

Nella mappatura diagnosi gpl, ho facoltà di operare con il moltiplicatore, ma ancora non ho ben compreso in che modo variare la curva del moltiplicatore quindi resto in attesa di ECO world gas se mi da qualche dritta (posto la mappatura eseguita dal software.

Sicuramente per il chilometraggio anche gli iniettori gpl sono da sostituire, ma prima voglio finire di analizzare bene le cause dell’anomalia.

Se qualcuno mi sa indirizzare bene, per evitare ogni volta di chiedere al mio amico elettrauto, vorrei sapere sul mercato vasto, quale cavo e software per diagnosi obd (Multiscan?) potrei comprare per leggere e cancellare errori alla centralina di questa macchina.

3mappatura 2023-10-18 at 23-05-04.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Da quando è iniziato il freddo, che la mattina (a benzina) subito dopo l'avviamento si spegneva, rimettendo in moto, il motore girava "ingolfato", non so se possa dipendere dal regolatore di minimo e/o dal motorino passo passo.

Stranamente al passaggio a gpl, il motore smette di essere ingolfato, ma è carente per vie degli iniettori gpl da sostituire;

Ho già acquistato i nuovi iniettori ma come consigliatomi, prima devo riportare il motore funzionante a benzina, quindi decido di smontare cavi, candele e corpo farfallato.

Le candele sembrano ok, "color nocciola" il corpo farfallato non sporco (do una soffiata con aria compressa), i cavi avendo messi quelli nuovi NGK, decidi di rimettergli quelli suoi originali FIAT.

Ho misurato anche la compressione ma senza il corpo farfallato e con i tubi e ugelli staccati (del gpl) e la compressione è uguale per ogni cilindro ovvero 4,5bar (mi sembra poco ma forse questo valore è ridotto per via della mancanza del corpo farfallato).

Apro una discussione apposita per la misura compressione del motore cosicché chi si pone il problema dei bar possa facilmente rispondere a tema.

Rimonto il tutto, metto in moto (a freddo) parte al primo colpo, ma si spegne dopo 3 sec. (forse per via delle prove fatte per misura compressione con pompa benzina staccata), rimetto in moto parte e il motore sembra girare non ingolfato.

A questo punto, riprovo alcune partenze a freddo prima di procedere in ogni caso a sostituire gli iniettori gpl.

 

Link to comment
Share on other sites

Ho sostituito gli iniettori, di Eco World Gas, questi a parte che sono silenziosissimi, ma non danno praticamente differenza di prestazioni rispetto a quelli a benzina.

Ho effettuato anche la taratura senza errori.

L'unico problema rimasto è la partenza a freddo, nella quale o si spegne al primo riavvio o comunque parte ma fa fatica a tenere il minimo finchè non si riscalda.

Non so se possa dipendere dal motorino passo-passo o comunque dal corpo farfallato, che forse a freddo non riesce a regolare il minimo come dovrebbe, resta però da valutare anche la misura della compressione (fatta di 4,5bar) se possa essere un problema di punterie a causare la partenza a freddo non buona. 

Link to comment
Share on other sites

Partecipa alla discussione

Puoi scrivere ora e registrarti in seguito. Se hai un account, accedi ora

Guest
Rispondi a questo topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...