Jump to content

Cerca nella Community

Risultati per tag 'vibrazioni'.

  • Cerca per Tag

    Scrivere i tag separati da una virgola
  • Cerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Discussioni Generali
    • Parliamone
    • Casa per Casa
  • GPL e Metano
    • GPL
    • Metano
  • Altri Forum Tematici
    • Car Audio
    • Sicurezza Stradale
    • Off Topic
    • L'auto del futuro
  • Varie
    • Giudica la Tua Auto!

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Auto Posseduta

Found 3 results

  1. Ciao a tutti, ho una 156 Q4 che vibra dai 100 ai 140 completamente. Ho pensato che fosse l'albero di trasmissione che era stato riparato ma ho notato proprio oggi che se la strada è bagnata questo non succede. Le gomme sono state equilibrate e invertite, hanno ormai 3 anni e sono 4 stagioni della Michelin e a giudizio del gommista dovranno essere sostituite prima dell'inverno. Ha escluso però che possano essere la causa di questa vibrazione. Cosa ne pensate a riguardo, a nessuno è mai capitato di avere problemi di questo tipo con gomme 4 stagioni? Grazie per ogni suggerimento
  2. Ho un problema di vibrazioni allo sterzo. Sopraggiunge a 800 rpm e si protrai sino a 1000 rpm. Che sia in folle o in marcia, le cose non sono molto diverse. Suggerimenti?
  3. Scrivo questo post per portare chiunque sia interessato a conoscenza dei difetti di conformità delle Peugeot 308 (alcuni dei quali "condivisi" con altri modelli del Gruppo) e, soprattutto, della totale indifferenza di Peugeot Italia alle numerose segnalazioni e reclami in merito. I suddetti difetti di conformità determinano, a mio avviso, gravi problemi di sicurezza e di comfort della vettura, con specifico riferimento alle forti vibrazioni avvertibili in marcia, in frenata, in entrambe le situazioni, ed alla raffazzonata programmazione del cambio robotizzato. Di seguito riporto, per opportuna conoscenza, il testo del reclamo inviato. Non riporto le risposte di Peugeot Italia in quanto si possono riassumere in... una pernacchia... peraltro anonima, visto che non sono riuscito ad ottenere il nome di un responsabile a cui fare riferimento (lo otterrò quando passerò alle vie legali, probabilmente). A loro avviso, difatti, "la concezione del [suo] mezzo risulta analoga alle altre vetture del Marchio di pari cilindrata e modello, non risultano criticità tali da richiedere un intervento risolutorio, in fase di diagnosi" sebbene si tratti di gravi problematiche molto diffuse, ampiamente segnalate e, soprattutto, risolte in garanzia su altri modelli del Gruppo ma non sulla 308! [...] Invio questo reclamo a seguito dei difetti riscontrati sulla mia vettura, vista l'impossibilità di risolverli definitivamente a causa delle decisioni prese da Peugeot Italia, secondo quanto riferitomi in più occasioni dall'assistenza della concessionaria XXX di Saronno (VA). La vettura è stata acquistata, nuova, presso la suddetta concessionaria ed immatricolata il 10 Gennaio 2012 a nome di XXX XXX. In meno di 20.000 km è stato necessario intervenire più volte a causa di forti vibrazioni dello sterzo, prima avvertibili solo in marcia, poi in fase di frenata, poi nuovamente in marcia. Gli interventi effettuati in garanzia, nonostante la sostituzione di pezzi difettosi, si sono dimostrati essere dei palliativi, in quanto dopo nemmeno un migliaio di km il problema delle vibrazioni si ripresenta puntualmente, rendendo pericoloso -oltre che assolutamente poco confortevole- l'uso della vettura, considerata l'entità dei movimenti indotti sul volante dalle vibrazioni stesse. Ho inoltre riscontrato un fastidiosissimo problema legato al cambio robotizzato, quasi certamente conseguenza di una programmazione raffazzonata dell'elettronica di gestione: per essere concisi, la modalità automatica "classica" (non "sportiva") non è utilizzabile né in modo confortevole né -fatto ben più grave- in sicurezza, in quanto in fase di rallentamento il cambio si impunta in seconda marcia, salvo eseguire la scalata in prima nel momento in cui viene premuto l'acceleratore. Il suddetto comportamento (per il quale non esiste alcuna giustificazione che lo renda accettabile!) implica pericolosissime perdite di accelerazione in momenti molto delicati, quali -solo per fare un esempio- l'ingresso nelle rotonde. Per aggiungere il danno alla beffa, in quei casi la scalata in prima marcia avviene con forti contraccolpi della frizione, facendo sorgere forti timori riguardo la durata nel tempo della stessa. Il suddetto comportamento del cambio non può essere evitato se non utilizzando esclusivamente la modalità "sportiva" (il che non rappresenta certo una soluzione!) o metodiche di guida totalmente al di fuori di ogni logica, quali -ad esempio- accelerare molto lievemente per non causare la scalata in prima marcia, pur trovandosi in situazioni in cui sarebbe necessaria molta più prontezza di movimento. Preciso che, nel verificare le condizioni in cui il sospetto difetto di programmazione genera la situazione di pericolo, ho notato che non è nemmeno possibile intervenire "manualmente" con l'apposito paddle sul volante per anticipare la scalata, sebbene sia possibile farlo con la leva sul tunnel (nemmeno questa è una soluzione accettabile, ovviamente!). Per entrambi i difetti summenzionati, l'officina della concessionaria XXX mi ha sempre comunicato di aver inoltrato a Peugeot Italia richiesta di chiarimenti, nonché autorizzazioni ad intervenire ed indicazione sugli interventi da effettuare; poiché non ho motivo di credere che ciò non corrisponda a verità, desidererei appurare le motivazioni per cui la Casa Madre non intende risolvere definitivamente i problemi riscontrati. Specifico che sul cambio non è stato effettuato addirittura alcun intervento, non venendo riscontrate anomalie a livello di diagnostica, sebbene il malfunzionamento sia estremamente palese nonché sia stato riconosciuto anche dall’officina stessa. Ci tengo a precisare che è sufficiente una piccola ricerca in Internet per rendersi conto che si tratta in entrambi i casi di problematiche estremamente diffuse, non solo sullo specifico modello da me posseduto ma, spesso, anche su altri la cui componentistica -oggetto di discussione- risulta essere la stessa della 308. Mi preme sottolineare che, spesso, i problemi descritti -con particolare riferimento alle vibrazioni- sono stati definitivamente risolti con l'applicazione di interventi in garanzia originariamente previsti per altri modelli ma perfettamente applicabili anche alla 308, vista la corrispondenza dei componenti da sostituire: purtroppo, secondo quanto riferitomi dalla concessionaria, tale intervento mi è stato negato entrambe le volte da Peugeot Italia, la quale avrebbe sempre preferito intervenire diversamente (con i risultati di cui sopra). Con riferimento al cambio robotizzato, faccio inoltre presente che la 308 non è la prima vettura automatica che utilizzo ma è l'unica che ha manifestato un tale comportamento: peraltro, tra le varie vetture automatiche con cui ho potuto confrontarla, posso annoverare anche una Peugeot 508 dotata dello stesso motore e cambio, declinato evidentemente in una versione precedente, visto che... funziona senza problemi!! Mi ritengo decisamente insoddisfatto delle vettura e dell’assistenza ricevuta (in quanto non risolutiva) ma, riponendo ancora fiducia in Peugeot, mi aspetto che questo reclamo venga preso in seria ed immediata considerazione e vengano intraprese tutte le azioni necessarie a chiudere definitivamente la questione. [...]
×
×
  • Create New...