Jump to content

g25785

Iscritti
  • Content Count

    42
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by g25785

  1. lo so, lo so, anch'io qualche anno fa avrei dato le vostre stesse risposte un po' perchè non volevo ammettere di aver fatto una caxxata un po' perchè effettivamente vedevo nel GPL una valida alternativa..... sono sincero, non tornerei indietro nemmeno se me lo regalano, ripeto secondo la mia esperienza il GPL sarà più economico, pulito, "etico", mettetegli tutti gli aggettivi che volete, ma con la rete di distribuzione che abbiamo, gli impianti di alimentazione odierni sono troppo delicati per durare. Negli ultimi 3 anni oltre alla mia macchina (con BRC) avevo anche il Ducato che usa
  2. non vorrei andare OT ma la mia conclusione di andare a gasolio, è ancche dettata dal fatto che tutta sta convenineza sul GPL con impianti odierni, non la trovo più. Avevo fatto l'impianto sulla C4 Picasso 2000 perchè era un'idrovora di benzina, e anche perchè sulla vecchia Alfa145 1600 mi ero trovato benissimo e mai avuto un probvlema causato dall'impianto in 60000 Km. Unica differenza che sulla C4 in 70000 chilometri fatti a GPL ho dovuto sostituire 3 volte gli iniettori (nonostante avessi sostituito i filtri agli intervalli previsti) per colpa della qualità del gas erogato normalme
  3. primo cambio a 20000, il secondo a 45000 il terzo a 70000 e.... l'ho venduta !!!! BRRRCì, a nominarli mi vien l'allergia !!!!
  4. Anche a me è successa una cosa analoga, ed ho avuto la fortuna che in quel momento alla pompa del gasolio stesse rifornendo proprio la GDF. Ho chiesto spiegazioni in presenza dell'ufficiale, su come mai il distributore sarebbe riuscito a caricare nel serbatorio ben 74litri di GPL considerando che il mio serbatoio (libretto e omologazione alla mano) era di 52 e quindi al massimo caricandolo all' 80% mi avrebbero rifornito l'impossibile. Non vi dico i colori che ha iniziato a virare la faccia del gestore, alla richiesta di spiegazione da parte dell'ufficiale della GDF. Morale dell
  5. Leggo solo ora il tuo post, che dire.......coooomeee ti capisco !!!! Io ero un infelice proprietario fela C4 Granpicasso 2.0 CMP6 Benzina. Ho avuto più grane in 3 anni di Citroen che nel resto della imia vita da automobilista e purtroppo non soilo dal punto di vista estetico ma sopratutto dal punto di vista meccanico, ergo: Citroen addio hai la mia comprensione, pensa che ho dato via il citrobidone con ben 2 anni di estensione di garanzia che ancora sto pagando !!! Alberto
  6. Servono a far vendere meglio un modello
  7. forse l'ultima affermazione ultimamente si sta concretizzando come non mai ..... In realtà dipende sempre da che tipi di percorsi fai e quanti chilometri fai. Con l'introduzione del DPF c'è stato uno sbilanciamento del risparmio a favore del GPL. Ma cmq ripeto dipende sempre da motore percorrenza tipo di tragitto...non c'è mai una convenienza assoluta. In ogni caso ricordiamoci sempre che il diesel è a 1.40€/l mentre il GPL è a 0,770€/l quindi non siamo al 50% ma ci siamo molto vicini Considerando poi che a parità di cilindrata e di veicolo con un Diesel percorri mediamente il
  8. forse l'ultima affermazione ultimamente si sta concretizzando come non mai .....
  9. Visto che hai trovato tutto intasato da gas sporco, ti consiglio di farti dare un'occhiata anche al filtro dell'elettrovalvola. Essendo il primo filtro dopo il serbatoio, sarà sicuramente sporco anche quello.
  10. Allora ho adottato questa soluzione. Ho smontato il rail di iniezione ed ho tolto gli iniettori dal rail. Ho alimentato ogni singolo iniettore con un normalissimo trasformatore a 12V mantenendo l'uscita in alternata, in questo modo ho fatto lavorare l'iniettore a 50Hz (paragonabile ad un regime di rotazione di 6000rpm). Ho dunque proceduto a (scusate l'infausto gioco di parole) iniettare nell'iniettore dello SVITOL. Ho lasciato dunque i 4 iniettori " a mollo " di SVITOL per una notte ed al mattino dopo ho ripetuto l'iniettata di SVITOL (sempre alimentando l'iniettore con il
  11. Il software che si deve utilizzare è il Plug&Drive che attualmente è arrivato alla versione e con tale software non è più necessario avere la chiave hardware per farlo eseguire. I precedenti software si chiamavano appunto sequent24MY07 - My10, sequent 56 ecc a seconda della centralina che dovevano programmare ed avevano bisogno della chiave hardware. Il Plug&Drive invece gestisce tutte le centraline di ultima produzione sia per GPL che per metano. Per quanto riguarda invece l'interfaccia, io me la sono autocostruita e funziona perfettamente a patto che la si utilizzi con
  12. infatti, secondo me le cause da prendere in esame potrebbero essere 2: o hai il tasto sul commuttatore che è rotto e per la centralina è come se gli chidessi di andare sempre a benzina, oppure il sensore di temperatura dell'acqua è guasto e la centralina non ti fa mai commutare a gpl perchè "legge" una temperatura dell'acqua troppo bassa. Altro parametro potrebbe essere la pressione del rail, che se non è sufficiente fa inibire il passaggio a GPL ma dubito che il sequent che hai tu faccia anche questo tipo di controllo. ergo, visitina da un bravo impiantista, autorizzato BRC ovviamen
  13. Il tuo sequent ha il commutatore rotondo con le spie a raggiera e tasto di commutazione centrale o è rettangolare con il tasto di commutazione a 2 posizioni (benzina/GPL) ?
  14. Ma secondo voi per pulire gli iniettori BRC (orange) montati su un sequent24 come potrei fare ? Il problema che mi creano è relativo solo al primo passaggio da benzina a GPL con motore freddo, in questo caso il motore sussulta e molto spesso muore, creando spesso problemi di accensione spia antinquinamento. Ovviamente è già stato sostiuito il filtro dell'elettrovalvola ed il filtro a cartuccia sul rail di iniezione ma il problema persiste L'installatore ovviamente ha proposto il cambio di tutti e 4 gli iniettori ( 240€ + manodopera) che secondo me non ne vale la pena visto che poi a m
  15. No per il Fly serve un software dedicato ed anche una interfaccia diversa. Per il software se mi contatti in PVT vediamo cosa posso fare, per l'interfaccia non ho idea di come il Fly si connetta. il software l'ho trovato, su ebay vendono un cavo compatibile con molti impianti, sembra uguale a quello del mio gasista bisogna vedere se è affidabile: http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewIt...hlink:middle:it Io me lo sono autocostruito e funziona alla perfezione, l'unico problema che ho avuto è stato recuperare l'integrato per fare l'interfaccia ISO 9141 indispensabile per
  16. No per il Fly serve un software dedicato ed anche una interfaccia diversa. Per il software se mi contatti in PVT vediamo cosa posso fare, per l'interfaccia non ho idea di come il Fly si connetta.
  17. Saresti veramente molto gentile, ti mando in PM i miei estremi.
  18. Il primo schema e' una mia produzione: e' la compressione a 1 lato dell'interfaccia originale landi omegas che era a 2 facce (una specie di primitivo reverse-engeneering) Quindi tutti i valori che vedi in quello schema sono quelli originali. Hey landi, visto che vi ho migliorato lo schema dell'interfaccia? Sembra una cavolata e invece non lo e': in un procedimento industriale da decine se non centinaia di migliaia di pezzi avere una faccia invece di due comporta un risparmio. ciao ! Ah beh allora non parlo più. A dire il vero me ne sono accorto poichè ho avuto
  19. Mi sa che i valori dei condensatori applicati all'integrato non vanno bene, infatti consultando un datasheet del MAX232, si nota che tali condensatori ( e mi riferisco a C4,C5,C6,C7) non debbano essere da 10microF ma bensì massimo da 1 microF, 10 volte più piccoli ! Non ho idea cosa possa comportare un condensatore di capacità più elevata ai fini del funzionamento del circuito.
  20. Aggiornamento ! Per interfacciare il PC all'impianto purtroppo è necessario recuperare un circuito integrato che funge da interfaccia ISO9141, il che oltre ad essere di difficile reperibilità, va acquistato in quantità di almeno 100 pezzi. Questo rende altamente sconveniente autoprodurselo quindi mi sa che i polacchi sono l'unica soluzione. Se ho novità non esiterò a postarle.
  21. Aggiornamento della situazione per quanto riguarda il collegamento ad un BRC Sequent/Sequent24..... il connettore che adotta questo tipo di impianto è quello in allegato al post e per la cronaca si chiama connettore Packard, e come ha suggerito qualcuno l'ho reperito da una sonda lambda rotta. Il BRC purtroppo non ha nel connettore i segnali Tx e Rx ma ha una linea K che comunica con il protocollo ISO 9141 (per capirci una specie di half-duplex), e nel connettore trovano quindi posto 1 connettore di massa, 1 connettore di contatto chiave ed 1 connettore con il segnale K. L'in
  22. SI TRATTA di provare, il brc ha la stessa interfaccia bisogna individuare i pin: + - tx e rx + e - con il tester tx e rx se non si connette basta invertirli Siccome da quel che capisco a parte l'autore del post nessun altro ha costruito sto cavo, e quello che più mi turba è la compatibilità dei segnali...... mi spiego meglio: X me questa mi sa di bufala bella e buona !!! 1° Il cavetto da quel che mi risulta è un semplice cavetto e basta, ed al suo interno non ha nessun chip, che sia in grado di trasformare o adattare il segnale proveniente dal connettore v
  23. SI TRATTA di provare, il brc ha la stessa interfaccia bisogna individuare i pin: + - tx e rx + e - con il tester tx e rx se non si connette basta invertirli Siccome da quel che capisco a parte l'autore del post nessun altro ha costruito sto cavo, e quello che più mi turba è la compatibilità dei segnali...... mi spiego meglio: X me questa mi sa di bufala bella e buona !!! 1° Il cavetto da quel che mi risulta è un semplice cavetto e basta, ed al suo interno non ha nessun chip, che sia in grado di trasformare o adattare il segnale proveniente dal connettore verso la pres
  24. SI TRATTA di provare, il brc ha la stessa interfaccia bisogna individuare i pin: + - tx e rx + e - con il tester tx e rx se non si connette basta invertirli Siccome da quel che capisco a parte l'autore del post nessun altro ha costruito sto cavo, e quello che più mi turba è la compatibilità dei segnali...... mi spiego meglio: X me questa mi sa di bufala bella e buona !!! 1° Il cavetto da quel che mi risulta è un semplice cavetto e basta, ed al suo interno non ha nessun chip, che sia in grado di trasformare o adattare il segnale proveniente dal connettore verso la pres
  25. SI TRATTA di provare, il brc ha la stessa interfaccia bisogna individuare i pin: + - tx e rx + e - con il tester tx e rx se non si connette basta invertirli Siccome da quel che capisco a parte l'autore del post nessun altro ha costruito sto cavo, e quello che più mi turba è la compatibilità dei segnali...... mi spiego meglio: X me questa mi sa di bufala bella e buona !!! 1° Il cavetto da quel che mi risulta è un semplice cavetto e basta, ed al suo interno non ha nessun chip, che sia in grado di trasformare o adattare il segnale proveniente dal connettore verso la pres
×
×
  • Create New...