Jump to content

e.engelmann

Iscritti
  • Content Count

    30
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About e.engelmann

  • Rank
    Member

Previous Fields

  • Provincia
    Milano
  • Auto Posseduta
    skoda fabia
  • Età
    26-35
  1. Venerdì 8 Novembre 2013 alle 18.00 gli autori presenteranno al pubblico il libro digitale “Arcipelago AreaC” presso la sede della Provincia di Milano in via Vivaio 1, sala ancora da definire (verrà aggiunta l'indicazione esatta nei prossimi giorni). Il libro Arcipelago AreaC ha come obiettivo quello di trattare l'argomento dell'inquinamento atmosferico a di là dei soliti luoghi comuni che imperversano sulla stampa e in televisione. Già citato su numerosi mezzi di informazione, esso sarà disponibile anche in versione cartacea per chi presenzierà. Pagina originalale relativa all'e
  2. Un altro mito e' naturalmente che il traffico privato sia il principale colpevole dell'inquinamento. Certo, se si crede passivamente a quello che dicono in televisione e' cosi', ma se si indaga un po', e' evidente che e' una bufala. Ma i luoghi comuni sono duri a morire. Per secoli sono andati avanti a curare tutto con i salassi, eppure adesso nessuno affermerebbe che essi sono la cura per tutto! - Di inquinamento si parla solo quando le temperature si abbassano e si accendono i caloriferi. - Qualsiasi blocco della circolazione privata non ha mai prodotto il minimo effetto. - L'inquina
  3. "Causò la morte di 12 000 persone, a cui si devono aggiungere anche 100 000 malati" Che poi tutti i malati siano morti per quell'evento di inquinamento, lo aggiungi tu. Ma non sta scritto ne' nella pagina che citi (dove l'ultima frase e' infatti "Ulteriori 8 000 morti seguirono nelle settimane e nei mesi successivi"), ne' in nessun altra pagina. Certo, alla fine sono morti anche i 100000, ma tutti si muore, alla fine. L' inquinamento e' in costante lenta diminuzione, compreso quello da polveri sottili. Io mi baso sui dati ufficiali e pubblici dell'ARPA (http://ita.arpalombardia.it/ITA/qar
  4. Ma come siete saggi. Pero' le obiezioni interessanti sarebbero quelle sul merito, non quelle su di me... Comunque spiego come mai il biodiesel e' una follia: la resa delle piante nel trasformare energia luminosa un energia chimiche e' nell' ordine dell'1%. Per cui, se si considera il fatto che una parte delle piante non viene utilizzata, che bisogna trasportare il materiale ed elaborarlo, la resa finale e' circa zero. Pensare di produrre quantita' significative di carburante sotto forma di biocarburanti richiede percio' l'eliminazione di aree enormi di foreste e altre zone ancora intatte,
  5. Ho ricontrollato i riferimenti effettivamente i valori riportati come riferimento non erano corretti (pur provenedo da una pagina ufficiale). Ma anche ripetendo i conti con i valori più riportati (4,5 milligrammi per metro cubo di polveri e 3,8 milligrammi per metro cubo di SO2) il risultato non cambia granche'. I numeri presentati sui giornali rimangono sicuramente in largo eccesso. Infatti, solo assumendo che l' effetto dell' anidride solforosa fosse nullo a quelle concentrazioni (cosa assurda), si ottengono valori di rischio simili a quelli che danno per certi sui giornali. E solo assumendo
  6. Si fa un gran parlare di inquinamento e salute, e periodicamente sui giornali compaio articolo con numeri allarmanti sui presunti morti da inquinamento. In realtà basta fare un' analisi degli articoli comparsi sulla stampa negli ultimi anni, per rendersi conto come ognuno li spara a caso, giusto per ottenere visibilita': http://www.sos-traffico-milano.it/ArticoliDettagliArticolo.aspx?ID=46 Del resto, se si fa qualche conto basandosi sui numeri relativi al grande inquinamento di Londra del 1952 (che causò, quello sì migliaia di vittime), si trovano fattori di rischio ben diversi: http://www.s
  7. Su questa pagina, invece, l' elenco dei banchetti: http://www.sos-traffico-milano.it/IniziativeDettagliIniziativa.aspx?ID=24
  8. Per quelli di Milano: Segnalo che domani, Lunedi' 14 Maggio, avra' luogo al Mamas Cafe', in via Caminadella 7, un aperitivo con raccolta firme per il referendum abrogativo contro l' Area C. Sarà però anche un' occasione per trovarsi, presentarsi e discutere come andare avanti e quali strategie adottare, contro la disastrosa politicà alla mobilità portata avanti dall' attuale giunta. Maggiori dettagli sulla serata su queste due pagine: http://www.sos-traffico-milano.it/IniziativeDettagliIniziativa.aspx?ID=29 http://www.milanofotografo.it/SvagoCulturaDettagliEvento.aspx?ID=207&
  9. Riguardo all' andamento del pm10 e all' effetto dei blocchi, segnalo queste due pagine: http://www.sos-traff...colo.aspx?ID=31 http://www.sos-traff...colo.aspx?ID=32 Si vede chiaramente che i blocchi non servono a niente e che la concentrazione di pm10 e' influenzata in prima istanza dal vento. Da questa, invece, si vede chiaramente come il pm10 non possa che essere dovuto principalmente al riscaldamento, dato che i suoi valori sono alti solo in inverno: http://www.motorionl...1/#comment-3203
  10. Riguardo all' andamento del pm10 e all' effetto dei blocchi, segnalo queste due pagine: http://www.sos-traffico-milano.it/ArticoliDettagliArticolo.aspx?ID=31 http://www.sos-traffico-milano.it/ArticoliDettagliArticolo.aspx?ID=32 Si vede chiaramente che i blocchi non servono a niente e che la concentrazione di pm10 e' influenzata in prima istanza dal vento. Da questa, invece, si vede chiaramente come il pm10 non possa che essere dovuto principalmente al riscaldamento, dato che i suoi valori sono alti solo in inverno: http://www.motorionline.com/2011/12/09/milano-tra-smog-e-trasporto-pu
  11. L' Osservatorio di Milano sta organizzando il seguente evento contro l' Ecopass di Pisapia: http://www.sos-traffico-milano.it/IniziativeDettagliIniziativa.aspx?ID=20 I dettagli sono ancora da definire. Per comunicare la propria intenzione di adesione conviene telefoniate direttamente a Todisco (Osservatorio di Milano), ai numeri di cellulare riportati! La partenza e' prevista nel pomeriggio del 19 Novembre alle 15.00!
  12. Su sos-traffico-milano.it, alla pagina http://www.sos-traffico-milano.it/DomandeAiCandidati.aspx stiamo raccogliendo le risposte dei candidati alle elezioni comunali di Milano 2011 a 15 domande su traffico, mobilità e ambiente. La cosa significativa e' che sugli argomenti in questione sembra che ci sia in tutte le liste più variabilità interna che non fra liste diverse. Purtroppo penso anche che cio' significa che alle forze politiche mobilita' e traffico interessano cosi' poco, che lasciano che ognuno la pensi come gli pare! Questo significa pero' anche che chi ha a cuore la gestione
  13. Qualcuno ha visto il servizio de Le Iene sulle strisce blu a Milano?Che ne pensate? In effetti vale non solo per Milano, ma per tutta l' Italia. Qualcuno ha gia' avuto modo di fare ricorso sulla base di quanto detto nel servizio? Purtroppo, proprio per quanto riguarda Milano, c' e' una brutta sorpresa che traspare dal servizio. In pratica il Comune sta usando i soldi dei cittadini per potergliene estorcere di più in futuro. A questo servirebbero molti dei lavori stradali fatti a Milano negli ultimi anni: http://www.sos-traffico-milano.it/Articoli...colo.aspx?ID=20
  14. ..scusa Enrico, senza rancore nè ma per farti un opinione su queste cose, ti basi forse sulle informazioni "tecniche" che trovi nei cioccolatini? Mi baso sui dati ufficiali. Ad esempio raccolti qui: http://www.sos-traffico-milano.it/Material...aBandoEuro0.pdf Comunque e' cosa nota a tutti coloro che hanno voluto approfondire il problema e non fermarsi ai luoghi comuni. Questo sono dati ufficiali. Se qualcuno ne ha altri, li puo' riportare. Il trend e' generale e a lunghissimo termine. Ad esempio la Londra dell' 800 era infinitamente piu' inquinata di adesso. L' allar
  15. Quella dell' inquinamento e' una gran frottola. Non nel senso che l' aria di Milano non sia inquinata, ma nel senso che in realta' non e' mai stata cosi' poco inquinata come adesso. Se volete domani posto il link a un documento contenente i dati ufficiali dell' ARPA aggiornati a qualche anno fa. Basta comunque considerare che 20 anni fa tutte le auto erano Euro 0 e quasi tutti gli impianti di riscaldamento erano a gasolio o a carbone. Eppure la gente viveva ugualmente. Va bene pensare all' inquinamento, ma che non diventi una paranoia! Purtroppo gruppi, movimenti, sigle, traggono motiv
×
×
  • Create New...