Jump to content

giuca70

Iscritti
  • Content Count

    243
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

1 Follower

About giuca70

  • Rank
    Advanced Member

Previous Fields

  • Provincia
    Altro
  • Età
    36-45

Profile Information

  • Gender
    Male

Recent Profile Visitors

2.283 profile views
  1. Punto 1: iniettori progettati per benzina che possono perdere se gli fate passare in afetrmarket gpl, e ho visto con i miei occhi collettori (plastica) esplosi. Punto 2: comprimere nello stesso circuito bassa pressione benzina, a 250 o 300 bar il gpl ha i suoi svantaggi; se il gpl è caldissimo, gassifica anche se compresso, ergo vi si spegne il motore. E sono caxxi. Punto 3: la pompa alta pressione (se non fattivamente modificata) genera perdite, e i litri di gpl che fuoriescono sono decine, vi lascio immaginare che puo' succedere. Punto 4: montare un secondo impianto, va da se' che comport
  2. non siamo messi bene. Anzi direi l''opposto. I diretti non sono per il gpl, ed il gpl, non è previsto sia compresso a mille bar. Lasciate perdere il gpl. E andate sull'ibrido. Che è tutta un'altra storia. Toyota. credo il gpl sia destinato a morire, e a farlo anche presto, perchè l'after market non puo' mitigare i post euro 5, 6, ecc. troppa gestione elettronica. E non è caxxo di nessuna ditta seria e non sbrogliare le beghe delle perdite.
  3. Quel bel dado/sfiato sembra una uscita dalla pompa HP lato bassa pressione. Rientro gpl nel serbatoio ? Valvola di sfiato per far riempire il rail bassa se si finisce la benzina / o peggio se gassifica gpl ? Io lascierei stare.... per pochi euro... poi sei tu a decidere. Lasci una uscita non prevista, perchè lo devi fare ?
  4. Certamente. Le mie esperienze si basano su iniezione gassosa e iniezione liquida diretta (tramite iniettori originali). Le tue sull'iniezione liquida tramite ulteriori iniettori dedicati al gpl liquido. In questo caso si verificano meno problemi, perchè si dovrebbe presuppore siano verificate queste prerogative: 1) gli iniettori dedicati siano fatti apposta per evitare perdite di gas a motore fermo, pena esplosioni dei collettori. 2) il rail dal serbatoio gpl, a partire dalla pompa nel serbatoio, dal cestello, e dal ritorno sono un unico pezzo anch'esso dedicato a questo impianto gpl
  5. Ti do' un consiglio: attenzione a far partire l'auto dopo ore che la hai spenta a gpl. Se la pompa perde, potrebbe entrare gpl non combusto nei clindri, in fase di avvio. Se poi come si sente dai rumors, anche gli iniettori perdono, potrebbe entrare gpl sempre non combusto nei cilindri. Ho visto collettori di aspirazione esplosi, su porsce 3.6. fai fare questa operazione da un professionista, il gpl compresso raggiunge pressioni in bassa fino 20-30 bar. In alta oltre i 250 bar. Non si scherza.
  6. Zio concordo. Un diretto liquido lo ammortizzi, se ti va bene, dopo 60.000 km, col tuo motore. Non serve sprecarsi. Sia esso Pinkhiam, Icchiam o Valchiem. Complimenti alla tenacia di MasterPC. sulla tua auto hai trovato le soluzioni. Considera che la pressione dovrebbe stare sopra i 3, con punte di 15-20 quando surriscalda. Ci vorrebbe una inverter, una fissa contribuisce a scaldare il gpl, contribuendo ad aumentare i consumi. A mio avviso il gpl deve rimanere nicchia per gli impianti gassosi, e nemmeno per tutti i motori di fabbrica. Della serie se hai un'auto datata, lo installi,
  7. Sulla iniezione liquida posso dire la mia. Funziona con le logiche permissive delle elettroniche ECU originali, vedi euro ante 4. Funziona la sola iniezione liquida separata dall'iniezione benzina. Quella diretta è un aborto progettuale sul nascere, per natura fisica. I**m ha di buono che mette tubazioni ca**ute che resistono a pressioni enormi. P***s mette tubazioni di cipolla. Ma, e questo "ma" la dice lunga, il gpl compresso risente l'aumento della temperatura, e cosa assai più deludente, deve essere immesso con percentuali superiori al 35%, anche fino al 40%. Quando è trop
  8. EDIT No che non lavoro per kia , hyundai o brc Sto solo seguendo questo tipo di impianto perchè lo trovo interessante ... Sul forum della Kia non ho visto questo problema dello spegnimento a freddo, hai mica il link della discussione ? Cosa sarebbe "il TD" che mi hai linkato ? Ma tu hai avuto questo tipo di impianto, oppure, come mi pare, hai avuto problemi con un altro impianto e hai deciso che "tutti gli impianti ad iniezione diretta sono un fallimento" ? Leggiti tutto il topic : http://sportage2011.altervista.org/viewtopic.php?f=151
  9. Pee me Prins rimane la leader, ma in Italia c'è un pirla TDC che dovrebbe vergognarsi di esistere.
  10. Macord, ma tu lavori per KIA ? lo hai letto il TD che ti ho linkato? Un signore iscritto a quel forum, ha permutato la sua KIA Sportage GPL+ (BRC LDI) con un diesel. Tanti parlano di aggiornamenti del FW e delle risoluzioni a freddo, parliamo di spegnimenti a freddo ! Rimangono spegnimenti da fine gpl a benzina in autostrada, a percorrenze di 120 km/h o più, o meno, sempre si spegne il motore, e puo' anche non ripartire ! Quindi Macord, rifaccio la domanda, lavori per KIA Hiuday o BRC ?
  11. Il nuovo motore 1.6 Tgdi Kia/Hiunday è turbo iniezione diretta, 170CV circa. Non verrà prodotto nel breve con BRC LDI per gli evidenti rientri che hanno avuto col più semplice aspirato 1.6 diretto. IN BRC, che fessi non sono, hanno aggiornato il firmware della centralina, il quale opera più chiusure e aperture della EV di ritorno GPL, risolvendo in parte gli spegnimenti a freddo. Ma permangono quelli nel passagio da fine gpl a benzina, e con motore molto caldo. Su questi la vedo difficile risovere, se non allungando il tempo di chiusura della EV ritorno gpl, quindi parecchi litri di be
  12. Io l'ho fatto installare a Latina, dal creatore Icom. Persona molto dispnibile per far fare da cavia ai suoi clienti. Ho lavorato a fianco per 2 anni a questa tecnologia, e ti confermo solo sul gruppo VAG funziona egregiamente. Su porsche, ford, e altri marchi va di schifo, la loro elettronica. Apparentemente bene, ma se dai gas, puf resti a piedi. Sono contento per te, quando sarà ricompra una Audi e fattela rigasare, sono convinto che funzioni, l'ho visto, guardacaso lui il patron Icom ha una Audi come test drive. Non è un caso, pensaci.
  13. Kuorenero sei la testimonianza vivente che sui motori audi e tutti quelli del gruppo VW, Icom funziona. E il perché funziona lo deve al software originale della ECU (centralina) originale Audi, che tollera tanto e bene gli sprazzi che la ECU Icom (leggasi centralina Icom) fa, e fa anche tanti sprazzi, nel senso che le sue emulazioni sono fatte veramente con le zampe dei cani. Ford ad esempio non le tollera, perché i limiti di tolleranza imposti dalla ECU originale sono ristretti, ergo progettati per esserlo (vedesi in questi periodi gli esiti circa le tolleranze euro5 del gruppo VW, ci az
  14. Be', se la diciamo in termini spiccioli, ma se analizziamo a freddo come scorre la corrente avendo 2 punti di massa non equipotenziali, lo verifichiamo subito. Tutti i fili negativi devono avere una massa comune, fisicamente la corrente ha origine dal negativo dove gli elettroni a carica negativa si diriggono verso il polo positivo. Ma tralasciamo la fisica reale. Per assunto pratico, la corrente parte dal positivo e volge al negativo. non cambia molto all'atto pratico. Se abbiamo 2 punti di massa non equiponteziali, di fatto stiamo inserendo un carico (o meglio una differenza di potenz
×
×
  • Create New...