Jump to content

giupi

Iscritti
  • Content Count

    55
  • Joined

  • Last visited

Post postato da giupi

  1. Se posso permettermi...

    Leggo che sei di Napoli; perchè non optare per un impianto Romano?

    Non solo vanno benissimo ma, visto che la fabbrica è a Pomigliano, daresti un piccolo aiuto all'economia campana.

    Oltretutto puoi andare direttamente in fabbrica e farlo installare lì.

    Siamo in tanti ad averlo scelto e non c'è nessuno che abbia avuto il benchè minimo problema.

     

  2. 2 minuti fa, Fifo ha scritto:

    E col BRC non si comporta come ha descritto?

    Il BRC lo hanno installato pochissimi utenti, ma se non erro qualcuno riferiva di un problema simile poi risolto.

    Sulle ibride l'impianto di punta è il Romano.

  3. 3 minuti fa, Fifo ha scritto:

    Secondo me è giusto.

     

    In elettrico il motore è spento e l'elettrovalvola si chiude (sicurezza) appena il motore si riavvia, il pallino diventa verde (quindi è a GPL) e l'elettrovalvola si riapre.

    Appartengo ad un gruppo di persone che hanno l'auto ibrida a gpl e posso assicurarti che non è affatto normale.

  4. il 24/2/2021 at 16:29, eco world gas s.r.l. ha scritto:

    Ci deve essere qualche impostazione sul software ,tipo "partenza a caldo" oppure "start&stop".

    Esatto!

    Mi è ritornato alla mente che nel software gestionale di Romano è presente la voce "start&stop" e deve essere abilitata.

    Non saprei per BRC

  5. 4 ore fa, Ale6997 ha scritto:

    Buongiorno a tutti, sfrutto il l'argomento del topic per fare una domanda. Ho recentemente installato un impianto BRC sequent 32 su una toyota yaris Hybrid del 2016. Funziona tutto bene tranne che ogni volta che la macchina si ferma per qualsivoglia motivo e commuta in elettrico il pallino del gas diventa rosso e ogni volta che riparto ridiventa subito verde con conseguente rumore della valvola che si riapre ogni volta. Il mio installatore dice che è normale come comportamento ma leggendo questo topic a quanto pare no. Cosa mi consigliate di fare? Questo fattore di "attacco e stacco" della valvola può portare problemi a lungo termine? Grazie mille in anticipo

    No, non è affatto normale; una volta raggiunta la temperatura giusta deve commutare a gpl e la  multivalvola deve restare aperta.

    Quando va in elettrico, le spie del gpl devono restare esattamente com' erano prima .....la commutazione avviene una sola volta.

    Se non erro, ho letto di altre persone che hanno scelto BRC ed hanno lo stesso problema.

  6. il 30/1/2021 at 16:45, Gerrode ha scritto:

    Sempre soddisfatto della trasformazione? Sempre nessun problema? Ti chiedo perché sto acquistando nuova Rav 4 e sono interessato alla trasformazione. So che al momento non è disponibile centralina dedicata ma dovrebbe essere pronta entro pochi mesi. Grazie EDIT

    Che io sappia ,il nuovo modello non è gasabile e non è una questione di centralina ma di tipologia di alimentazione.

  7. 20 ore fa, 09658 ha scritto:

    Buana sera sono interessato a comprare una Toyota Rav4 ibrido modello precedente all’attuale,  per poi installare l’impianto gpl. Ho letto un po’ di recensioni in varie discussioni compreso questa e me ne sono convinto. Solo che guardando su AutoScout24 una Rav4 del 2018 ci sono due tipi di motorizzazioni, una che ha 114 kw (155cv) e una da 145kw ( 197cv). 
    La Mia domanda è sono entrambe gasabili come motorizzazioni? Nel senso che la differenza è solo dovuto alla potenza oppure sono due motorizzazioni diverse e quindi una  gasabile è una no?

    Grazie e scusate la mia ignoranza.

    La sigla del motore deve essere 2AR.

    La sigla 2ARX indica il motore a doppia alimentazione (diretta/indiretta) e, allo stato attuale, non è possibile la trasformazione a gpl.

    Il 2018 è stato l'anno della transizione tra modello vecchio e nuovo.

  8. 22 ore fa, eco world gas s.r.l. ha scritto:

    Sto dicendo che non è giusto nei confronti delle officine e nei confronti del cliente finale.

    Inoltre non è giusto che debbano comandare a casa degli altri .

    Quando decisi di installare il gpl sul mio Rav4 Hybrid mi feci fare il preventivo (impianto Romano) a Parma e mi chiesero 1.800 euro; l'ho fatto fare a Bologna e, per lo stesso impianto, ho speso 1.000 euro.

    Il costo dell'impianto è sempre lo stesso ( non esistono  listini separati per Regione....); quello che incide è il costo della mano d'opera... alcuni la sopravvalutano un pò (*.*)

  9. il 11/9/2020 at 22:36, Marcord ha scritto:

    Le Rav4 ibride (sia il modello attuale che il precedente) che io sappia hanno il D-4S ... sistema di iniezione ibrido diretta/indiretta

    Toyota-3-318.jpg

    Il modello precedente è un semplice aspirato; è quello attuale ad avere la doppia alimentazione.

  10. 39 minuti fa, Cordy ha scritto:

    Mi dicono che i migliori sono della Romano, per le Toyota ibride. Vai a cercare sul forum hybrid synergy l'argomento relativo alle ibride gassate. So che il gruppo di acquisto ibrido (gai) di tanto in tanto mette insieme un tot di impianti, per ottenere un buon prezzo: usa Google!;)

    Confermo tutto!

    Impianto Romano pagato 1000 euro ( a Parma me ne avevano chiesti 1800) con convenzione GAI.

  11. 10 ore fa, Maryo80 ha scritto:

    Ciao a tutti! Visto questa discussione molto interessante, ringrazio per la esperienza condivisa. Proprio una Rav 4 ho intenzione di acquistare, ed pensavo di gasarla. Con la vostra esperienza, adesso sono convinto che è possibile farlo.

    Una domanda però: ai dovuto fare qualche modifica per quanto riguarda le valvole?

    Ho sentito parlare che bisogna fare la registrazione delle valvole in  Casa Toyota per impianto GPL. E vero?

    Il Rav4 Hybrid ha le punterie idrauliche; nessuna modifica o regolazione.

    È un semplice impianto GPL su un motore aspirato.

  12. Sinceramente faccio molta fatica a capire perché qualcuno dovrebbe spendere 9000 euro per un'auto che ha già quattro anni sul groppone quando, con poco in più, prendi un'auto nuova!

    Una Yaris 1.0 costa circa 12.000 euro....una i10 costa circa 10.000 euro ( una l'ha presa mia moglie e una mio genero), so di alcuni modelli Dacia che costano altrettanto.

    È vero, sono più piccole, ma vuoi mettere? Tre anni di garanzia, senza lambiccarsi la mente perché, sappiatelo, chi rivende un'auto lo fa sempre perché un motivo c'è...... può venir fuori subito...dopo un mese, un anno...ma verrà fuori.

    Ho sempre cambiato auto dopo max quattro anni perché vivendo in una città dove la mano d'opera è particolarmente sopravvalutata.....appena avevo un minimo problema, la davo dentro e ne prendevo una nuova.

    Da quando sono passato all'ibrido Toyota, però, non ho più questa esigenza perché dieci anni di garanzia sono un gran bel biglietto da visita.

    Questo il mio parere.

     

  13. il 12/7/2020 at 18:59, alfredo conte ha scritto:

    Buonasera ho sostituito la ciambella gpl causa scadenza decennale andava tutto bene tranne ogni tanto qualche anomalia ogni tanto! Porto la macchina a casa dal impiantista e noto che non carica piu di 20/16 litri strano... E poi  led del indicatore gpl risulta sempre il pieno anche quando finisce! Cosa puo essere? Multivalvola? Dopo la. Sost ciambella bisogna fare qualche regolazione? 

    Multivalvola montata male; il galleggiante tocca da qualche parte.

  14. 18 ore fa, Moscerino ha scritto:

    Poi però sei dovuto andare a fare il collaudo nell'altra città?

    Di un Lovato a 1400€, magari riesco a scendere a 1300€ visto che il prezzo era per il 1.4 turbo ed invece mi sono orientato sul 1.4 aspirato, cosa ne dici?

    Si, il collaudo l'ho fatto a Bologna.

    È stata una questione di principio....se, a parità di impianto, mi chiedi 800 euro in più sei un ladro!

    Nel conosco il Lovato.... non posso aiutarti.

  15. il 12/7/2020 at 19:44, Moscerino ha scritto:

    Ho sentito diversi installatori e nessuno per questo motore mi ha consigliato l'oliatore.

    Che prezzo incredibile! Qui da me ci vogliono minimo 1400€ per Lovato o 1700€ per Landi EVO (base).

    Anche a me, a Parma, mi avevano chiesto 1800 euro per un Romano e 1600 per un Landi; mi sono fatto circa 100 chilometri, sono andato a Castel San Pietro Terme (BO) e ho pagato giusto 1000 euro scegliendo il Romano.

    Adesso sono a 40.000 chilometri e mai il benché minimo problema.

  16. 13 ore fa, trunks986 ha scritto:

    l'impianto è un romano con obd, mi ha detto che potrei risparmiare 100 euro mettendo quello piu economico di romano senza obd ma preferisco mettere quello top.

    Fai bene a scegliere un impianto Romano per tre motivi:

    Non ha tanti fronzoli ma funziona benissimo ( Ford diceva che " quello che non c'è non si può rompere"...)

    È  prodotto a Pomigliano D'Arco (NA) e aiutare le imprese del Sud non fa mai male.

    Gli iniettori, e il riduttore, sono facilmente revisionabili e i ricambi si trovano facilmente.

     

  17. Mi viene da pensare al filtro in fase gassosa, quello sotto l'elettrovalvola.

    A me capitò qualcosa di simile ma io avevo smontato la bombola perché sotto si accumulava acqua ( mistero mai risolto... ovviato eliminando i tappi dal fondo del bagagliaio) e mi resi conto che, nel rimontare la multivalvola, avevo leggermente strozzato il tubo di uscita del gas.

  18. 4 ore fa, Cordy ha scritto:

    Beh, esistono anche le Toyota ibride. Che si possono anche gasare agevolmente, eccetto forse l'ultimissima Corolla. Già a benzina consentono un'economia d'esercizio interessante, senza richiedere costose trasformazioni a GPL, con successivi costi di manutenzione maggiorati.

    Se poi uno fa davvero tanti km all'anno, può comunque trasformare l'auto in tri-fuel (benzina-elettrica-gpl) con un impianto Romano, di costo modesto. Ed affidabile. Se cerchi sull'hybrid synergy forum, trovi tante testimonianze di Prius, Prius +, Yaris e Corolla (anche quella prima, di cui non ricordo mai il nome...<_<) gasate e con tanti km sulle spalle, senza il minimo problema. Conviene affidarsi ad un impianto e ad un impiantista sicuri, perché l'installazione, su un'ibrida, richiede qualche malizia in più, fra cui la scelta dell'impianto "giusto", per evitare che si debba ascoltare un autentico "concerto" di valvola del GPL che si apre e chiude di continuo. Le auto ibride, in città, accendono e spengono il motore molto spesso. Se si installasse un impianto non apposito, si continuerebbe a passare da benzina a GPL, con scarsa economia e durata dell'elettrovalvola, oltre al fastidio del continuo "tac, tac" della valvola. Come detto, Romano ne ha sviluppato uno ad hoc, che ha una buona nomea, su internet.

    Confermo!!!!

    Felice possessore di una Rav4 Hybrid con impianto gpl Romano.

    40.000 chilometri, fin'ora, senza alcun problema.

  19. On 6/4/2020 at 15:21, Cordy said:

    Se posso permettermi un ulteriore commento in questo argomento, in cui sono già intervenuto. Fatevi molto bene i conti, prima di decidere l'installazione di un sistema GPL su un'ibrida. Perché il ritorno dall'investimento è molto spostato, rispetto ad una vettura tradizionale, magari dotata di un bel motorone assetato.

    Un conto è risparmiare le centinaia di euro dell'impianto con un veicolo che vuota serbatoi come i russi i bicchieri di Vodka, un altro conto è tornare a vedere l'utile con un veicolo che, di suo, non fa fatica a fare 20 km con un litro di benzina: i km che dovrete fare sono molti ma molti di più.

    Se usate TANTO l'auto, ok. Altrimenti, mah… anche perché le ibride sono mediamente escluse (senza bisogno del GPL) da eventuali blocchi del traffico. Non sempre vengono escluse dai blocchi, sia chiaro, ma spesso è così. Quindi… foglio Excel, mente lucida e calcolare bene. Soprattutto ora, che pare si stia aprendo un lungo periodo con i carburanti a basso costo. Fra crollo dei consumi, guerra fra i produttori di petrolio (Russia-Arabia Saudita) e difficoltà globali da SARS-Cov-19... potrebbe rivelarsi un investimento poco oculato, ecco.

    E' tutto in funzione delle percorrenze.

    Con il Rav4 faccio circa 25/30.000 chilometri l'anno e lo uso esclusivamente per viaggiare in tutta Europa (mi sembra assurdo andare alla Coop con un Suv.....); la Yaris (sempre ibrida) la uso in città , ci faccio oltre 24 km/l e non ho intenzione di gasarla.

    Se con la Yaris dovessi aumentare la percorrenza, gaserei anche quella.

    Considera, inoltre, che l'impianto gpl , se fai la convenzione con il GAI, costa 1000 euro.......io con il Rav4 ho recuperato la spesa in sei mesi!

  20. 2 ore fa, Gazone said:

    Ed ecco bello che "zanzato"! ad hoc  il "Risparmio" …. dei primi 50,000 km ...

    Olè……baila Morena…..

    150,000 km senza toccare l'impianto ?  ma va là !!!  raccontala pure ad uno molto poco "normale" !!!

    ne facessero almeno almeno 90,000 , e già si potrebbe iniziare a ragionare…...

    ok dipende anche dai gasari ,

    ma vi posso assicurare che anche quelli con 25-30 di mestiere na "cannano" alla grande...

    se di proposito o meno questo andrebbe indagato (...magari sono di giornata "bislacca" o la moglie/amante li ha "cornati" , ecc.. , vallo a sapere..) ,

    ma resta che ne "cannano"…. e alla grande...

    …. mai capitato che montano pezzi "fallati" di proposito per indisponibilità immediata a magazzino , e intanto si intascano il malloppo….

    poi appena resti a piedi (con tutti i danni collaterali …) , se ti va bene , ecco che : "non c'è problema è in garanzia" … lo cambiamo !

    ok ma e se ha spaccato altri pezzi (sensori , ecc…) "esterni" all'impianto , chi paga ???

    sperando che sia andata di fondoschiena e non abbia preso fuoco l'auto come capitato a + di 1 conoscente…..

    -----------------------------------------

    Sottoscala :

    moltissimi inventori , e non serve far nomi , hanno iniziato proprio da lì  !!!!

    …. eppure su Marte ci volevano andare , e ci sono arrivati !!!

    (e non contribuisce a risolvere il problema inquinamento)

    II-I

     

    Io ho rivenduto la mia Kia Cee'd con impianto BRC e circa 100.000 chilometri a gpl senza alcun problema...sta ancora circolando.

×
×
  • Create New...