Jump to content

nico106406

Iscritti
  • Content Count

    95
  • Joined

  • Last visited

Post postato da nico106406

  1. Ciao, io per ora non toccherei le mappe...

    probabilmente hai una menbrana del riduttore che sta crepando, le mie a 160.000 km a gpl erano al limite.... giustamente cambia il filtro fase liquida e membrane prima di provare altro... hai visto le foto del mio filtro fase liquida??? A me la macchina andava ancora bene, ma in piena accelerazione sentivo che non andava come doveva al 100%.

    Il kit revisione lo hai ordinato? io l'unico "problema" che ho avuto è stato togliere i piattelli di alluminio all'interno (quelli tondi) che erano durissimi, mi sono aiutato usando i fori filettati e due viti recuperate da un pezzo elettrico (mammut) che avevo nella valigetta degli attrezzi e tirando con una tenaglia + cacciavite. Per il resto se ti segni tutti i pezzi come sullo spaccato allegato al kit si fa senza grossi problemi.

    Ciao, ho visto con attenzione le foto che hai postato e mi sono state molto utili. Il kit l'ho ordianto dalla Germania, il filtro in fase liquida l'ho recuperato originale da un amico. Ho visto però nel kit che ho ordinato che ci sono solo due membrane. Il venditore tedesco mi ha detto che va bene per il mio riduttore. Questo è il kit:

    http://www.ebay.it/itm/281116443443?ssPageName=STRK:MEWNX:IT&_trksid=p3984.m1439.l2649
    

    Attendo il prodotto, poi ti faccio sapere... :)

    Ti ringrazio per l'interessamento.

  2. Nell'attesa di ricevere il kit di revisione dell'IG1, ho iniziato a smanettare con i software a disposizione Omegas. Quello di Vash non mi permette di commutare a gas anche se disabilito il controllo di pressione alta (suonando e rimanendo a benzina al momento del passaggio a gpl), mentre la versione 2.16 del 2010, con funzioni in più, mi consente di disabilitare in controllo "pressione alta" e "elettrovalvola EV2" e continuare a gas. Quest'ultimo software mi sembra più completo rispetto a quello di Vash. Nei vari test ho notato che riesco ad eseguire quasi tutte le regolazioni dei parametri sulla centralina ECU eccetto la calibrazione automatica. Riesco a caricare nuove mappe salvate, a modificare i valori nella griglia K, etc. Come mai non mi consente di eseguire la calibrazione automatica? Devo per forza eseguirla manualmente se voglio cambiare qualcosa? Oppure mi manca qualcosa a livello software per fare l'autocalibrazione? <_<

    Ringrazio per i consigli che potrete fornirmi. :)

    post-728401-0-43540500-1399492108_thumb.jpg

  3. Attenzione! la multivalvola non interviene sempre!

    Se la perdita è nel riduttore e non è elevatissima lascia fluire il gas senza problemi :ph34r:

    Sì l'ho notato anch'io... :huh: Ho quasi finito il gas, tra prove e provette a minimo ed in marcia... <_< Voglio finirlo completamente...e starò in allerta ancora un po', andando molto cauto...Non appena mi arriva il kit di revisione del riduttore dalla Germania, mi metto all'opera... :) Non voglio fare i lavori neanche con un minimo di gas nel serbatoio! Quando farò le cose, sdradicherò anche la batteria dal cofano, tanto per stare più tranquillo :angry: .

    Guarda che la bombola puoi chiuderla fisicamente a mano, non occorre che sia vuota e neanche staccare la batteria.

    Per chiuderla devi girare un piccolo rubinetto (di solito è un perno che termina con una rotella zigrinata) che si trova sulla multivalvola, gli impiantisti quando lavorano sull'impianto fanno così ;)

    Infatti, ripensandoci bene, forse è meglio fare così...Almeno dopo aver revisionato l'IG1 posso provarlo subito senza andare prima a rifornire gas...

    Cambiando leggermente argomemento, sto provando ad eseguire la calibazione automatica sulla ECU, ma il software mi dice che è impossibile eseguirla, secondo te com'è possibile?

  4. Attenzione! la multivalvola non interviene sempre!

    Se la perdita è nel riduttore e non è elevatissima lascia fluire il gas senza problemi :ph34r:

    Sì l'ho notato anch'io... :huh: Ho quasi finito il gas, tra prove e provette a minimo ed in marcia... <_< Voglio finirlo completamente...e starò in allerta ancora un po', andando molto cauto...Non appena mi arriva il kit di revisione del riduttore dalla Germania, mi metto all'opera... :) Non voglio fare i lavori neanche con un minimo di gas nel serbatoio! Quando farò le cose, sdradicherò anche la batteria dal cofano, tanto per stare più tranquillo :angry: .

  5. Grazie per l'interessamento. Ho scoperto che l'auto non va più a gas perché interviene la chiusura del circuito a mezzo della multivalvola e non commuta a benzina perché in diagnosi avevo disabilitata la funzione del passaggio a benzina e/o avviso acustico in caso di pressione alta. Quando l'auto smetteva di andare a gas, mi fermavo e dopo aver spento il motore rilevavo un piccolo sfiato dal manicotto, serrato per bene :(, che collega il riduttore al filtro gpl in fase gassosa...Segno che la pressione era effettivamente alta anche per il filtro (uso uno decantazione).

  6. Ti ringrazio per il consigli, era anche il mio più fondato sospetto :unsure:. Diciamo che ho una certa manualità ed "esperienza" col mio impianto... :) Tutte le manutenzioni dopo l'installazione le ho eseguite personalmente e frequentemente (si spiegano gli oltre 150.000 km a gpl senza mai avere problemi), eccetto il cambio decennale della bombola (per ovvi motivi) :( che comunque ho seguito nelle fasi d'installazione. Secondo il consiglio del mio attuale meccanico/installatore, potrei finire in tranquillità il gas nel serbatoio, dopodiché procedere con la revisione dell'IG1. Dal punto di vista della sicurezza, sono abbastanza tranquillo, in caso di anomalie interviene la multivalvola (nuova di appena tre mesi) per il blocco del gpl. Ovviamente i lavori che farò, saranno eseguiti rigorosamente con serbatoio vuoto e chiuso, con batteria staccata. Se vado in officina autorizzata Landi mi diranno che sicuramente sono da sostituire gli iniettori (come hanno tentato di fare in passato ed invece completamente puliti e revisionati da me e con i quali giro ancora), e già che ci sono anche il riduttore (con ulteriori spese anche per l'aggiornamento della carta di circolazione) :blink:. Alla fine di tutto una bella pennellata con acqua saponata per il controllo finale :). Oggi eseguendo gli ultimi test ho visto che il software non mi permette di caricare una nuova mappa, né di fare l'auto calibrazione :angry:. Sono riuscito però a salvare l'attuale configurazione. Il software mi permette però di modificare/tarare i valori lambda :mellow: ed cancellare gli errori rilevati. Com'è possibile secondo te?

  7. Peugeot 406 break 1.8 16v, convertita a gpl a 155.000 km, ora ne ha 311.000. Dovrò revisionare il riduttore IG1, ma per il resto mai problemi. Usata come un mulo anche ad andature sostenute. Immatricolata nel 1998. Ho ammortizzato anche il prezzo dell'auto andando a gpl!

  8. Sì, avevo pensato anch'io all'ipotesi centralina... :unsure: Però dopo innumerevoli diagnosi, aggiornamenti mappa e ripristino a quella iniziale, la ECU si è sempre comportata bene, senza alcuna esitazione, né problemi di alcun genere... <_< Ho sentito qualcuno degli addetti ai lavori in passato e mi ha riferito che quando la centralina inizia a mollare i primi sintomi sono quelli della non memorizzazione delle mappature e/o caricamento di altre esistenti ovvero ancora dell'impossibilità di collegamento alla ECU stessa :huh:.

    Per mia fortuna, ancora non ho riscontrato anomalie del genere... ^_^

  9. Ciao anch'io attualmente ho il medesimo problema col riduttore di Numanese (post 5) :(. Quando accelero la pressione si abbassa, ma al minimo è fissa sui 2.55 bar e l'auto non va per niente bene :angry:! Avrò le membrane sfondate del riduttore di pressione :o? Ho provato anche ad intervenire con la vite di regolazione, ma niente, non cambia nulla, è come se la vite fosse completamente estranea al riduttore :unsure:

  10. Ti ringrazio per la risposta, ma mi viene un dubbio....Quel riduttore essendo un componente esclusivamente meccanico, esclusa l'elettrovalvola ad esso collegata, non possiede una "memoria elettronica" in centralina. La "calibratura" del riduttore è esclusivamente manuale con la vite apposita situata in cima all'IG1. Ho provato a modificare i valori tramite quella vite, ma al minimo la pressione rimane sempre sui 2.55 bar (un po' troppa credo). Attualmente ho caricata in centralina la mappa che mi fu inserita al momento dell'installazione dell'impianto nel 2004. Da allora è sempre andato alla perfezione fino a poco tempo fa. Potrei provare l'autocalibratura, non prima di essermi salvato il file della mappa originale. Farò anche questo tentativo, anche se ricordo che quando feci installare l'impianto, poiché il mio installatore non riusciva a trovare una configurazione perfetta, feci intervenire un tecnico Landi da Bologna, che infine trovò il miglior compromesso sul mio impianto. A suo dire, essendo installato su un'auto francese, l'impianto poteva incorrere in alcuni problemi di mappatura poichè quella casa costruttrice non seguiva gli standard OBD dei sistemi d'iniezione delle altre case automobilistiche, per cui avrebbe dovuto intervenire con una specifica mappa "modificata". Ricordo che girammo in auto insieme parecchio, io alla guida e lui al pc accanto a me, prima di trovare una buona configurazione...

  11. Il mio problema è che l'auto non va bene a gpl, quando è al minimo il motore borbotta e si sente odore di gas nell'abitacolo. Quando il motore si scalda, dopo qualche tiratina, l'auto non va più a gas, ossia dopo a fase di decelerazione, premo l'acceleratore ed il motore mi va a morire come se non arrivasse gas.Fino poco tempo fa andava tutto bene...

  12. Un saluto a tutti! Ultimamente la mia auto (Peugeot 406 break 1.8 16v) con impianto Landi Renzo Omegas, con motore a minimo e andando a GPL, non "suona" come vorrei ed il motore sussulta un po'. A benzina è perfetta. Ho già provveduto alla pulizia del rail iniettori Matrix, del filtro in fase gassosa, del sensore di pressione, ma il problema persiste. In più quando il motore a gas inizia a sussultare, si sente un odore di gas, che ho individuato nei pressi del riduttore di pressione IG1. Se accelero e tiro un po' l'auto a gpl, dopo la prima fase di cut off , smette di funzionare a gas. Se invece accelero con moderazione e non tiro troppo il motore, l'impianto non si blocca . Dopo diversi controlli e diagnosi, ho rilevato "errore pressione alta" e "errore elettrovalvola EV2". Ho inoltre provato a staccare il manicotto che va da riduttore al filtro in fase gassosa ed è fuoriuscita una buona quantità di olio marrone. Il filtro gpl in fase gassosa, tuttavia, era abbastanza pulito. Dall'esito della diagnosi rilevo che la pressione del gas con motore a minimo si attesta a 2.55 bar, mentre se accelero scende temporaneamente intorno ai 2.2 bar. Scandagliando la rete su vari forum specializzati, ho letto che la pressione del riduttore deve essere di circa 1.2 - 1.3 bar. Ho quindi eseguito un intervento sulla vite di regolazione situata in cima al riduttore di pressione (così è indicato nel manuale Landi Renzo) al fine di ridurre la pressione rilevata. Ruotando la pressione in senso antiorario si aumenta la pressione, in senso orario diminuisce. Eseguendo vari giri di vite la pressione tuttavia non cambia, rimane fissa, con motore a minimo, a 2.55 bar. Ho notato inoltre che i valori della lambda sono sempre vicini a 1 (andando a benzina invece oscillano regolarmente in un range più basso), cosa che fino a qualche tempo fa non accadeva. La mia idea è che sia il caso di revisionare il riduttore e sostituire il filtro in fase liquida stuto all'interno dell'elettrovalvola situata sul riduttore. Questa cosa mi sta veramente facendo innervosire, atteso che ho, da circa tre mesi, sostituito il serbatoio per collaudo decennale, e sostituita la multivalvola ICOM con una Landi Renzo poichè non adattabile a nuovo serbatoio...

     

    Qualche suggerimento dai più esperti?

  13. Io l'ho fatto. Ho un impianto Landi Renzo Omegas ed ho pulito gli iniettori diverse volte, tra cui una in cui li ho smontati per curiosità. Non te lo consiglierei, anche perché, a meno che non siano caduti in una vasca di colla vinilica, puoi pulirli senza smontarli. Io periodicamente stacco il tubo del gasa che arriva agli iniettori e spruzzo dentro del Liqui Moly pulitore per corpi farfallati. Poi stacco i quattro tubicini che partono dal rail iniettori e spruzzo anche lì il Liqui Moly in maniera tale da stappare gli ugelli montati sui collettori d'aspirazione. Da oltre 150.000 km gli iniettori vano benissimo. I Matrix saranno anche più rumorosi, ma anche molto robusti.

  14. Ciao, scusate se approfitto della discussione...Anch'io credo di avere un problema con l'IG1. Ho un Landi Renzo Omegas installato sulla mia Peugeot 406 break 1.8 16 v con 310 mila km all'attivo di cui 150.000 fatti a gpl. Mai avuto problemi con l'impianto, regolarmente manutenuto. Da circa un mese l'auto non va più bene a gas e si stente puzza di gas nell'abitacolo quando il motore è al minimo. Dopo aver scandagliato la rete (senza dilungarmi troppo) sono giunto alla conclusione che il riduttore IG1 sia da revisionare. Ultima conferma di tale ipotesi è che non riesco a variare manualmente la pressione (che in diagnosi si attesta al minimo del motore a 2.55 bar). Ho pulito tutto, iniettori Matrix, sensore di pressione MAP, filtro in fase gassosa. Mi manca solo la revisione del riduttore e la sostituzione del filtro del gas in fase liquida situato sull'elettrovalvola sul riduttore. Ho eseguito il collaudo della bombola del gpl da circa tre mesi, e sostituita la multivalvola del serbatoio con una Landi. In diagnosi scopro "errore pressione alta" e "errore elettrovalvola EV2". Non è che il riduttore andato mi ha disintegrato anche l'elettrovalvola sul riduttore stesso?

  15. Ciao, sono appena arrivato in questo forum. Anch'io ho un problema simile con la mia vecchietta! Eseguendo la diagnosi sulla ECU rilevo "errore pressione alta gas" e "errore elettrovalvola EV2" (ritengo sia quella sul riduttore IG1). Effettivamente i valori di pressione gas rilevati in diagnosi sono un po' altini (al minimo 2.55 bar). Ho provato a diminuire il valore della pressone gas sul riduttore IG1 ruotando l'apposita vite, senza esito. Ho notato, tuttavia che accelerando la pressione scende a circa 2.2 bar. Preciso di aver pulito con riattiva contatti il sensore MAP e gli iniettori Matrix, nonchè di aver sostituito il filtro gpl in fase gassosa circa 10 mila km fa. Se può essere utile da sapere, ho eseguito il collaudo decennale della bombola, ed in quella circostanza ho dovuto sostituire anche la multivalvola ICOM allora installata (poichè non compatibile con la nuova bombola) con una Landi. Ho provato a staccare il manicotto che va dal riduttore di pressione al filtro in fase gassosa ed ho visto fuoriuscire una buna quantità di olio marrone. Qual potrebbe essere il problema?

×
×
  • Create New...