Jump to content

seicorde

Iscritti
  • Content Count

    594
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by seicorde

  1. Ciao, manco un po' dal forum e vorrei vendere un impianto Romano RIS vecchia serie, adatto a trasformare anche vetture con iniezione meccanica tipo le K o KE Jetronic quando non si vuole ricorrere agli impianti aspirati. Non riesco a trovare una sezione mercatino, mi pareva che in passato ci fosse. E' per caso sparita? Grazie per le dritte e ciao a tutti.
  2. Ciao Franco, vedo che ogni tanto qualche problemuccio salta fuori! A memoria gli iniettori sono a pressione, c'è un OR ed una molletta elastica di fermo. Basta tirare un pò dovrebbe staccarsi. Sei sicurissimo che a benzina giri rotondo? Se zoppica anche a benzina controlla le punterie, l'avevo pure io e tendevano a stringersi, sta all'occhio che non siano puntate. Per gli iniettori la prova semplice è invertirlo con un altro, ma mi pareva costassero poco, puoi anche cambiarlo. Per il distributore potrebbe in effetti essersi sporcata la feritoia che alimenta un cilindro, in quel caso, ana
  3. Complimenti, bel lavoro. Sì il segnale del TPS è molto importante nell'EGI probabilmente andava al di fuori del range ammesso e retrocommutava. Peccato non essere riusciti a fare una diagnosi, probabilmente avrebbe chiarito il problema senza tanti sbattimenti. Comunque, al solito, vale la regola che la vettura a benzina deve essere in ordine e con TPS spostato, tubetti rotti ecc non sono il massimo......... Ogni tanto controlla le punterie, ho avuto quella vettura per un bel pò e gli scarichi si stringono (almeno sulla mia era del 2001 aspirata). Se mi dai una posta elettronica e se ti in
  4. Ciao, trovato un manuale: Quadro acceso, motore spento e commutatore in posizione gas (emette i codici guasto). Quadro acceso, motore acceso e commutatore su gas indica lo stato della regolazione lambda: -Spenta > miscela magra -Accesa fissa > miscela grassa -Lampeggio a 3Hz open loop -Lampeggio irregolare > alternarsi tra grasso/magro (condizione di funzionamento corretto). Purtroppo non è indicato il colore del filo. Ti conviene sentire qualche installatore che ci abbia lavorato. In ogni caso vedi un pò se ti dà qualche codice guasto.
  5. Trovato qualcosa, dovrebbe esserci un filo in prossimità del commutatore, se lo metti a massa la spia dovrebbe emettere un codice guasto, vedi un pò se prende errori e se la procedura funziona. Per cancellarli dovrebbe essere sufficiente disalimentare (almeno elimini quelli causati dalle varie prove).
  6. Ciao, son passati troppi anni ma quel sensore sull'EGI non lo ricordo. Sul distributore dovrebbe essere montato solo lo stepper motor per il posizionamento dell'otturatore interno. Credo che quel sensore sia stato aggiunto per dare un'informazione sulla pressione gas. In ogni caso, come hai già rilevato, dovrebbe avere alimentazione a 5Vcc, massa e filo del segnale. Dovrebbe essere (sul segnale) un'uscita lineare a seconda della pressione gas ma non ti so indicare i valori (prova con un multimetro a vedere se ti sembrano coerenti e variabili con la pressione gas). Provo a vedere se h
  7. Dunque, aspetta, forse i valori che leggi non sono troppo lontani da quelli corretti. Se, come ricordo, la misura della pressione del secondario va eseguita tra il distributore (o dal tubo gas) ed il collettore aspirazione, che al minimo ipotizziamo sia a 300 mBar circa, potrebbe non essere troppo errato leggere circa 0.3 bar tra il tubo gas e la pressione atmosferica! Ci aggiungi i circa 600/700 mBar di differenza tra pressione atmosferica e pressione collettore al minimo e più o meno ci siamo. Quindi temo che il problema sia altrove. Forse ho manuali da qualche parte, se trovo qualcosa sarò
  8. Ciao, da tanto tempo non si sente parlare di questo impianto, probabilmente perchè di solito non dà problemi e perchè ormai sparito di circolazione. Non ricordo molto, comunque credo tu stia commettendo alcuni errori nella regolazione delle pressioni. I valori dovrebbero essere corretti (1.4 bar 1° stadio e 0.96 il 2°) ma, queste, devono essere PRESSIONI DIFFERENZIALI rispetto al collettore di aspirazione con motore regimato ed al minimo e NON valori assoluti. Quindi ti serve o un manometro differenziale o due manometri (ragionevolmente precisi) per effettuare il calcolo della pressi
  9. Direi che sei sulla strada giusta! Probabilmente viaggi magro agli alti regimi. LA miscela magra può causare mancate accensioni, da qui il lampeggio della spia MIL, l'accensione della spia ESP (i sistemi di controllo stabilità vengono disattivati se il motore non è in efficienza). Le mancate accensioni vengono monitorate attentamente e segnalate dopo un certo numero di rilevazioni. Un errore di miscela magra (che nel tuo caso potrebbe essere più corretto) può richiedere tempo e diversi cicli guida per essere confermato, non sempre salta fuori. La sonda non penso sia guasta ma che, gi
  10. Ciao, riesci a darmi qualche indicazione per una Beker audio10 mod. BE3100 seriale Y1274258. Ciao e grazie.
  11. seicorde

    pulizia iniettori benzina

    Mi sa che avete ragione tutti e due!! Perchè è anche vero che iniettori sporchi erogano meno carburante a parità di tempi e pressione. Se li verifichi al banco prima e dopo pulizia le portate cambiano! Oltre a nebulizzare meglio!
  12. seicorde

    pulizia iniettori benzina

    Riattaccala ed usala un pò così e vedi che succede!! Ma non avevi spie accese??
  13. seicorde

    Cablaggio iniettori

    Trovato. Se serve a qualcuno sono ancora disponibili.
  14. Ciao a tutti, sulle vecchie centraline utilizzate da varie marche (Romano, Bigas, Zavoli, ecc. in pratica elettronica AEB), si utilizzava un cablaggio supplementare per i motori a più di 4 cilindri. Era uno "scatolotto" col cavo di collegamento al connettore della centralina gas ed i cablaggi per gli iniettori dal 5 all'8 (mi pare). In pratica fa da driver supplementare per pilotare iniettori aggiuntivi. La domanda è questa...... ne sto cercando uno e sembra che nuovo non si trovi più. Qualcuno sa dove reperirlo?? Proverò a vedere anche nelle demolizioni ma se ci son notizie ben
  15. Beh, penso che il tempo sia abbastanza variabile a seconda della vettura, a seconda che si debbano smontare i collettori oppure no, a seconda di eventuali imprevisti (non è raro che capitino), a seconda della cura nell'effettuare i cablaggi ecc ecc. Se poi si tratta di una vettura trasformata più volte si ottimizzano i tempi. A me ci vorrebbe almeno un mese di lavoro!!!! :D
  16. Bella sfida..... certo che se fa un controllo così preciso della miscela in tutte le condizioni di funzionamento deve essere un bel divertimento fare una calibrazione centrata! Oltretutto Mercedes, su questa vettura, prevede dalla diagnosi di effettuare correzioni sull'arricchimento nei transitori ed in varie condizioni di funzionamento (mistero.....).
  17. Mannaggia! E che errore saltava fuori?
  18. Sopra intendi sul portapacchi??
  19. Dico la mia anche se di installazioni ho poca esperienza........ Hai verificato che il riduttore si scaldi bene? A volte posizionamenti infelici non fanno circolare correttamente l'acqua.
  20. El ventu dice bene ed aggiungo che sul mj sono anche molto accessibili e abbastanza economiche. Quindi non aspetterei troppo per la sostituzione. Ed è anche molto raro che un common rail manifesti difficoltà di avviamento per colpa delle candelette, (vista l'iniezione diretta e le elevate pressioni di iniezione, a meno che non faccia davvero freddo)) ma servono in effetti anche in altre circostanze come quelle indicate.
  21. Bè, non è un principio fisico molto semplice nè alla portata di tutti....... Riesci a spiegarlo un pò meglio?
  22. seicorde

    cambio uno

    Che sia il volante assassino?!?!?!?!
  23. Esatto, quasi tutto è ormai contraffatto, dai capi di moda, ai cuscinetti (e non è facile fare un cuscinetto....), agli utensili, ai ricambi, al gas per l'aria condizionata....... In molti casi non è per niente facile distinguere l'originale dal falso e ci vuole davvero una conoscenza approfondita del pezzo per riconoscerlo ad occhio! Esistono falsi di qualità ma la maggior parte peccano almeno per quanto riguarda l'affidabilità e la durata. Di solito (anzi quasi sempre) è un falso risparmio (ed antiecologico) utilizzare prodotti contraffatti.
×
×
  • Create New...