Jump to content

tascappane

Iscritti
  • Content Count

    1.786
  • Joined

  • Last visited

Post postato da tascappane

  1. Motore Mazda/ford di 265k km, la prima cosa da fare è verificare il gioco delle valvole, in quanto entrambi i marchi non sono famosi per avere testate affidabili a gpl.

    Se le valvole fossero fuori specifiche la testata potrebbe subire gravi danni.

     

    Iniettori Matrix: gioia e dolori in quanto erano molto prestazionali (veloci) ma sensibili allo sporco. (se hai manualità è presente sul forum una guida per la pulizia).

    Un errore di carburazione dato da iniettori sporchi aggrava i malfunzionamenti e le irregolarità.

     

    Vai da un meccanico per controllare le valvole, dopo di che vai da un installatore per chiedere la pulizia degli iniettori.

  2. <_< mi sa che era a 60mila km.... :angry:  :angry: . Non trovo il manuale della vecchia AX che monta lo stesso motore, altrimenti ti dicevo con certezza.

    Il controllo si fa in meno di mezz'ora, ti conviene fargli dare un'occhiata.

     

    Se hai spessimetro ed un po' di manualità puoi farlo anche tu.

     

    Preventiva la sostituzione della guarnizione delle punterie (10€) che è facile che si screpoli appena la tocchi.

  3. Un pieno da quanti litri?

    Il motore funziona regolare?

    E' stato regolato l'anticipo (ruotando lo spinterogeno) per ottimizzare il funzionamento a gpl?

    Il carburatore penso incida nulla, ciò che può incidere sul consumo è una cattiva taratura dell'impianto (polmone e vitone che va al diffusore).

     

    Passa da un impiantista che in pochi minuti farà una ocrretta taratura dell'impianto, magari aiutandosi con analizzatore gas.

  4. Trovo abbastanza fastidiosi questi link buttati così a caso giusto per aprire un tread:

    andrebbe quantomeno descritto l'articolo e quindi postato il link alla fonte.

     

    quale è poi l'oggetto del tread? La chiusura della legislazione? La chiusura della Lancia? Nel primo caso andrebbe in off topic, nel secondo il posto è giusto ma che c'azzecca l'articolo?

  5. Poi ho un'altro dubbio, il mio impianto aspirato ha il controllo della carburazione, quindi ha un'attuatore che regola la portata di gas al motore, ma allora perchè il meccanico ha installato quella vite di regolazione nel condotto che va dall'attuatore al miscelatore?

    Già, perchè?

     

    Secondo me il mecca non sapendo dove mettere le mani ha modificato l'impianto estirpando l'attuatore e mettendo il vitone di regolazione.

     

    secondo me devi procedere cosi:

    1 accensione: cambia candele, cavi e magari bobine

    2 valvole: fai controllare e registrare le valvole (non hai specificato da quanto tempo hai l'impianto, probabilmente poco)

    3 carburazione vai da un Impiantista con la I maiuscola e fatti regolare l'impianto per bene.

     

    su quel motore a gpl ho macinato centinaia di migliaia di km e non ho mai avuto un ritorno di fiamma, il tuo è messo molto male.

  6. Il problema fino al 2003 era dovuto ai relé che si fondevano, in questo caso meglio girare con city disinserito; dal 2004 in poi hanno migliorato le connessioni del motore, ma é decaduta la affidabilità dei sensori di coppia. Mi viene facile pensare che un sensore di coppia si usuri meno applicando uno sforzo lieve allo sterzo. Con la mia Punto 2006 vado in giro con il city inserito.

  7. bah io più che inutile la vedo una chiacchierata piacevole. Se siamo su questo forum un minimo siamo tutti appassionati di auto.

     

    leggendo da tastiera può sembrare che ci sia un po' di polemica, ma non è assolutamente così

     

    Se lavorassi in città, e potessi permettermi una seconda auto da 100k€, sicuramente acquisterei una tesla, la ricaricherei con i pannelli fotovoltaici che ho sul tetto (scambio sul posto o meglio ancora powerwall tesla) ed andrei a lavoro immerso nel silenzio, senza stare a sfrizionare, senza che la mia marmitta inquini e spendendo meno di una panda a gpl (il KWh in regime di scambio sul posto del fotovoltaico costerebbe meno di 10 cent), poi quando mi si accosta il tizio al semaforo con lo stereo a palla sulla golf gti o la giulia (per la quadrifoglio magari sarà necessario pigiare anche qualche tastino), nella massima souplesse mi accosterei al sedile ed affondando leggermente il piedino farei mangiar loro la polvere... poi però suona la sveglia e mi ritrovo col cuscino bagnato, e devo correre nella mia punto mjtpuzzona per non far tardi a lavoro.

  8. La parte energia della corrente costa molto poco http://tariffe-mobile.segugio.it/guide-e-strumenti/domande-frequenti/quanto-costa-un-kwh-di-energia-elettrica.aspxanche qui si aggiungono tasse ed imposte x arrivare ai 20 cent che pago a casa.

    Il prezzo di 40cent alla colonnina credo sia gravato già da accise (o megaricarico dell'enel).

    Concordo col punto 3: la propulsione elettrica non da emozioni, strattoni, rombo, ecc, ma i numeri ci sono.

     

    In merito al confronto costi col cayenne turbo, anche se di spendesse uguale, la Tesla avrebbe dalla sua prestazioni di gran lunga superiori.

     

    Poi giusto x chiacchierare ci sarebbe il discorso manutenzione: un motore elettrico é eterno rispetto ad un equivalente termico, tanto più rispetto ad un termico da 0-100 in 4 secondi

  9. Dovresti avere due viti sul polmone: una regola la pressione del GPL in uscita, l'altra la quantità di gpl al minimo, che indipendentemente dall'acceleratore viene comunque erogato. La farfalla tramite il motorino del minimo regola l'aria aspirata, devi bilanciare (magari con diverse prove) la quantità di gpl sulla vite del polmone. La distanza del miscelatore dal corpo farfalla ti non vedo proprio come possa influire.

  10. Sì, ma per quel che no ho capito io l'elettrico con funziona proprio come l'endotermico in termini di rendimenti ...

     

     

    Per esempio la nuova Nissan Leaf (l'auto elettrica più venduta) ha un consumo dichiarato di 9 km e qualcosa con 1 kw

     

    Erano "spesi meglio" i 6 km (dichiarati) della Tesla da 600cv

    penso che i consumi siano Delle due auto siano vicini per l'elevato rendimento del motore elettrico, che non gira a vuoto sul minimo, recupera energia in frenata, non ha pistoni che vanno su e giù anche se non servirebbero (rendimento costante per quasi l'intero regime e per ogni carico). Il consumo é dato quasi esclusivamente da attrito sulle gomme ed aerodinamico
  11. No, è che fa troppa scena 250000 cartelle, secondo me é ingiusto il metodo. Per loro é un attimo fare i controlli se vogliono. Basta ritardare 20gg il pagamento della bolletta della luce ed arriva la letterina di promemoria. Possibile che per controllare il bollo occorrano 4 anni?A me viene il dubbio che lo facciano di proposito per ottenere il massimo di interesse, ed il massimo di ricevute smarrite.

  12. Non sono in Piemonte, ma a me son arrivate ben 3 cartelle, cui ho prontamente risposto con memoria difensiva e ricevute dei pagamenti effettuati correttamente. Delle 250000 chissà quante cartelle saranno ingiuste, e vesseranno innocenti contribuenti che magari per un trasloco, cambio mezzo o altro non si ritrovano la ricevuta (una anche io non la trovavo e non é stata semplice la ricerca).

  13. avevo già scritto:

    chiedi al venditore:

    ha punterie idrauliche?

    ...

    se no, chiedigli l'intervallo (KM) di controllo/regolazione previsto a benzina.

    chiedigli le h di mdo, il costo di eventuali piattelli (moltiplica x 16) per ogni regolazione 

×
×
  • Create New...