Jump to content

Herbie

Iscritti
  • Content Count

    131
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About Herbie

  • Rank
    Advanced Member

Previous Fields

  • Provincia
    Roma
  • Auto Posseduta
    Audi C4 BRC Just + Matiz 1.0 Ecologic
  • Età
    46-60

Profile Information

  • Gender
    Male
  1. Occhio... 90 ottani USA (AKI) equivalgono a 95 ottani europei (RON).
  2. Ciao, io ho un BRC Just che conosco abbastanza bene. Il Cut-Off è il fatto che la centralina Just riconosce la condizione di rilascio e di motore sopra i 2000rpm e in quel caso riduce (non blocca del tutto) il gpl aumentando il freno motore e diminuendo consumi e rischio di scoppi. Il mio consiglio: l'impianto deve prima funzionare perfettamente con le regolazioni meccaniche del polmone (minimo, sensibilità) dopodiché fai agire l'elettronica.
  3. Audi 100 2.0E 203mila km di cui 120mila a GPL aspirato (BRC JUST) Rifatta la testata a 200mila, non per usura ma per piegamento valvola a seguito cinghia distribuzione bloccata. Ho fatto presente in rettifica che l'auto era a GPL, ho cambiato tutte le valvole e guide valvola che comunque non stavano malissimo.
  4. Grazie! Nel frattempo, botta di fortuna, ho trovato un paio di silenziatori NOS mai usati, in germania, sto cercando di acquistarli. Prima di montarli vorrei un consiglio: è il caso (hanno più di 20 anni) di proteggerli con qualcosa? Non hanno ruggine 'da uso' tuttavia dopo 20 anni penso che eventuali vecchi rivestimenti anticorrosione siano compromessi. Pensavo cose tipo zincatura a freddo, ecc.
  5. Buongiorno a tutti La marmitta non originale per la mia vecchia audi 2.0E non è più disponibile presso la rete ufficiale. Ne ho messa una compatibile (IMASAF), purtroppo il rumore inteso come rombo è aumentato parecchio, e pensare che era una delle auto più silenziose sul mercato. Ho visto che ci sono di varie marche: Imasaf, Ernst, Bosal, Vegaz, Eberspracher, ecc. Per la Vostra esperienza c'è una marca di marmitte che le produce silenziose al livello delle originali del gruppo VW audi? Grazie
  6. A conferma dell'ottimo consiglio di AutoGasTwins ho un impianto aspirato in cui ho la valvola/filtro in linea provvisto di coppetta sul fondo che raccoglie sul fondo assai poco liquido. La maggior parte del liquido la vedo invece sulla metà inferiore del riduttore, c'è un apposito tappo a vite per farlo uscire. Il riduttore è montato almeno 20cm più in basso rispetto alla valvola-filtro di cui sopra. Invece il filtrino lo trovo sempre sporco di una specie di limatura di ferro mista ad olio.
  7. Grazie, mi interessava molto una risposta alla seconda domanda. Cioe come mai se stacco la presa di compensazione, tappo lato motore, il motore si spegne ccome se non arrivasse ilgas? Anche se apro al massimo il registro di bypass. Sembra come che quel cavolo di riduttore (BRC at90E) se non sente una depressione dalla presa di compensaazione inibisce l'uscita del gas. Internamente dovrebbe essere come tutti gli altri, ossia il registro di bypas preleva dosandolo il gas da un forellino prima del tappo comandato dalla membrana principale. Quindi a prescindere dalla posizione della membra
  8. il riduttore e uguale,a tutti gli altri, e per non avvere la miscella sbalatta, basta instlare il kit dalla foto che ho postato. Caro speedplus sono incuriosito. Perche dovrebbe servire l'alzapiattello? Il mio problema fondamentale e' che se non collego la presa di compensazione del riduttore non esce il gas!!! Stranissimo, che spiegazione daresti? grazie
  9. Sì conosco quel motore, lo aveva mio padre; al momento di scegliere presi volutamente la 8 valvole per i seguenti motivi: - valvole più robuste -> minori problemi col GPL - regime di coppia massima inferiore -> miglior tiro ai bassi regimi (traino la roulotte) - minore rumorosità Ovviamente il mio 8V a partire dai 5800rpm si 'siede' mentre il 16V sale fino a 7000; tuttavia statisticamente mi sarò trovato una o due volte con il motore a quei regimi, con utilizzo normale raramente supero i 4000. L'impianto BRC è particolare, non c'è il rischio di "gonfiare" i collettori con i
  10. Ciao, siamo Colleghi!!! Ho una audi 100 2.0E del 92, tutto vero quel che ti hanno scritto. Monta un'iniezione meccanica a controllo elettronico, ossia ha la sonda lambda ed una centralina che, in base al rapporto lambda, regola la quantità di benzina, quindi non ha un sensore di posizione della farfalla, quindi ci va impianto aspirato. Io monto un impianto BRC Just, che ha di bello un modulo aggiuntivo "K-J(etronic)" che serve apposta per controllare la benzina quando si va a gas, in particolare mette a zero la mandata di benzina evitando di spegnere la pompa. Ho anche il sw di pro
  11. Ma invece di ringraziare l'onnipotente per avere un'auto italiana così complicata che ancora va bene a benzina ti metti a rischiare con il GPL?
  12. Herbie

    Consigli su J-Tronic

    Ciao Ho un'Audi con un impianto simile al tuo, ossia il Bosch KE-Motronic, meccanico a controllo elettronico con sonda lambda. Io ho un impianto BRC Just, va 'quasi' bene, ma se mi fossi fidato dell'installatore sarebbe uno schifo. Ho apportato io le migliorie, sia SW che HW, ed ora funziona quasi perfettamente. Ossia il rapporto lambda è, a regime, sempre ben controllato, la potenza c'è, solo al minimo tende ad arricchire troppo la miscela. Complimenti per la W124, un'ottima auto robusta ed aerodinamica, non rovinarla con un impianto mediocre. Per quanto riguarda gli i
  13. Herbie

    Cambio filtro a gpl

    Però così stai implicitamente ipotizzando che l'elettrovalvola nel serbatoio chiuda perfettamente. Se quella chiudesse male, l'impianto comunque non perderebbe in quanto c'è successivamente l'elettrovalvola del riduttore, tuttavia se il nostro togliesse il filtro, voglio vedere a rimontarlo in fretta e furia mentre esce il gas e la preoccupazione sale...
  14. Non so nulla di come funzionano questi impianti, volevo solo complimentarmi per la potenza e la cubatura del motore (3000V6) ora che in italia cilindrate sopra i 2000 si vedono solo con targa rumena o bulgara.
  15. Può essere o un falso contatto, oppure un corto tra i terminali del sensore. Il falso contatto tenderei a ritenerlo improbabile, in quanto la centralina memorizzerebbe l'evento e lo riferirebbe al momento della diagnosi. Invece il corto (o resistenza) tra i terminali a volte può essere semplicemente dovuta ad acqua sporca posta tra i contatti sensore; bastano quei 50-100kohm a falsare la lettura di temperatura, che alla centralina sembra normale. MA comunque non mi torna: quando anche la temperatura fosse veramente calda, tutte le centraline comunque aspettano qualche decina di
×
×
  • Create New...