Jump to content

Domian

Iscritti
  • Content Count

    233
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About Domian

  • Rank
    Advanced Member

Previous Fields

  • Provincia
    Altro
  • Età
    >60

Profile Information

  • Gender
    Male
  1. Aggiornamento: il sinistro era stato risolto in assicurazione e ora, dopo 7 mesi e 2 mesi dalla scadenza della polizza, mi è arrivata una lettera di disdetta dell'assicurazione, espulso! Col senno di poi era veramente il caso di sborsare all'istante 1200€ e ciao, ora si riparte da zero con lo storico dell'attestato di rischio.
  2. sicuramente opterei per la migliore riparazione che mi restituisca l'auto come era prima. Con 1200€ non è che c'è tutta sta convenienza a fare l'assicurazione. Ho fatto due conti sul sito della mia assicurazione cercando di calcolare gli aumenti che derivano dall'avere nell'attestato di rischio un incidente che in sei anni arretra sempre più fino a sparire, e rispetto ad avere tutti zeri c'è una differenza di costi complessiva di circa 2000€, di cui 400-450€ già di aumento il prossimo anno. Questo perchè attualmente l'attestato riporta 0-0-NA-NA-NA-NA.
  3. Anche quest'ultima soluzione potrebbe convenire in effetti...
  4. Non è una Groupama, ma Assimoco, ho confuso con la mia auto, ho corretto il post. La polizza scade a febbraio 2013 purtroppo. Proverò a chiedere a qualche carrozziere consigliatomi, sempre che la golf non sia in garanzia e il proprietario non esigga la riparazione esclusivamente in VW per questioni di garanzia. Anzi, è possibile che una riparazione del genere invalidi la garanzia o la scusa non regge?
  5. Salve gente, volevo un parere. Ieri mio padre ha tamponato con la punto di famiglia una golf, ovviamente torto tutto suo. Premetto che l'assicurazione è intestata a me, una Assimoco in 1° classe Bersani con uno storico di un anno senza incidenti in aggiunta a quello in corso in cui si andrebbe a inserire questo sinistro. Attualmente pagava 600€ l'anno. Il proprietario dell'auto tamponata, la golf, si è rivolto in volkswagen e ha preventivato un danno di 1200€. L'auto in realtà ha soltanto il paraurti spaccato e la traversina su cui è fissato il paraurti piegata. Il proprietario dice
  6. No non ancora, al momento si sta facendo un censimento per vedere quanti potremmo essere per poi organizzare, ma se arrivano proposte già da adesso si possono prendere in considerazione. Al momento siamo 5, speriamo di aumentare. Ti aggiungi anche tu?
  7. Salve, chiunque di voi si trovi nel territorio calabrese o dintorni, e in particolare nel cosentino, è invitato a seguire e partecipare a questa discussione: http://fiatunoclubforum.forumfree.it/?t=55991769 dove si sta cercando di organizzare un apposito raduno. Per chi non fosse registrato è necessaria la registrazione, abbastanza veloce. In alternativa può confermare quì la sua presenza. Ciao.
  8. no non vale la pena rischiare per 8euro, ma se vuoi cambiarli tu e lavorare con comodità sollevando l'auto, mettendo una ruota di scorta sotto una ruota posteriore a tenere sollevata l'auto il rischio sparisce, e come disse Di Pietro, è più facile che la luna diventi quadrata che ti cada l'auto addosso
  9. L'ultima volta ho sollevato l'auto sul cric e sotto la ruota posteriore sinistra ho messo la ruota di scorta per poter infilarmi di sotto in sicurezza. Poi ho abbassato un po' il cric in modo da scaricargli del peso ma non completamente. Tra il tubo di scarico nella parte centrale e l'asfalto ho incastrato una chiave della lunghezza adatta e continuando ad abbassare il cric ho fatto in modo che la chiave tenesse pressato il tubo di scarico e avvicinasse i ganci per gli anellini. Inserirli, a questo punto, è banale.
  10. controlla che non sia crepato il manicotto che dal coperchio punterie porta i vapori d'olio all'airbox, da lì passano vapori d'olio misti a gas di combustione trafilati dalle fasce, una volta che sfociano nel vano motore non ci vuole niente ad arrivare dentro. (esperienza personale) Controlla anche quel piccolo tubicino che dalla cima di quel manicotto scende fin dietro il carburatore, a volte si stacca.
  11. Ho la vernice sul tetto che nel corso degli anni, per primo, ha iniziato a fare delle crepe come quelle nella foto: Successivamente le crepe si sono aperte e la vernice si è piegata verso l'alto frammentandosi. La cosa si è accentuata l'altro giorno quando ho provato a passare della vernice spray. Il giorno dopo si è tutta arricciata. Dopo aver staccato i riccioli con le mani ne è venuto fuori questo: Quel che ho notato è che questo strato che si sta staccando non è solo vernice ma è parecchio spesso e fatto di un materiale bianco, quasi plasticoso, sembra fòrmica ver
  12. Preoccupparsi no, era solo per precisare
  13. piccola precisazione: la funzione dello starter non è quella di accelerare il motore ma ingrassarne la carburazione che a freddo è troppo magra per mantenerlo in moto. caso mai la farfalla dell'aria si chiude per "accelerare" il motore (ingrassare quindi). Quello a cui fa riferimento tu forse è l'anti-ingolfamento, che con l'aspirazione del minimo apre di poco la farfalla starter rispetto alla posizione di "completamente-chiusa" per evitare che entri miscela troppo grassa che ti ingolfa. in quella discussione si parla del dispositivo anti-ingolfamento (anticipo automatico..
  14. Convinto di avere un 32 TLF 4/250 ho scoperto di avere un 32 TLF 4/253 andandovi a leggere la sigla marchiata. Sul manuale di officina non c'è alcun riferimento a questo modello mentre vengono citati i TLF 4/251 e 252, tutti montati sul 999cc, che differiscono dal 250 per le dimensioni di qualche getto, condotto ecc. Su internet si trova poco, quasi tutto in ungherese, e viene associato alla Cinquecento 900cc. A questo punto mi do come spiegazione che questo modello sia una delle ultime versioni in cui si è deciso di abolire quel particolare recupero di vapori...però pure l'anti-ingolfame
  15. mi sa di carburazione grassa, secondo me hai lo starter automatico che non funziona e resta sempre azionato. Non ne conosco i dettagli ma visto che hai parlato di valvoletta collegata all'acqua (del motore immagino) ci sarà la stessa valvola che c'è nel termostato: un elemento che con il calore si dilata (o contrae) e modifica la posizione di qualcosa. In genere nei termostati succede che con l'età restano bloccati, magari anche lo starter automatico che non sente il motore che si riscalda.
×
×
  • Create New...