Jump to content

Thema89

Iscritti
  • Content Count

    1.234
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

1 Follower

About Thema89

  • Rank
    Senior

Previous Fields

  • Provincia
    Roma
  • Auto Posseduta
    Lancia Thema 2.0 i.e.16v 1989
  • Età
    21-25

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.fiatcoupe.it/userinfo.php?uid=1890

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Interests
    Ingegneria Meccatronica
    Informatica, Elettronica, Meccanica e fai-da-te di vario genere
  1. Thema89

    Bedini? chi lo conosce?

    Lo uso io da circa 10 anni sulla Thema, ma nella versione aspirata... non ha mai dato troppi problemi, salvo la membrana del riduttore che -per forza di cose- nel periodo in cui l'auto è rimasta ferma per diversi mesi si era crepata e -effettivamente- ho avuto un po' di difficoltà a rintracciare la rete di assistenza e ricambi, piuttosto nascosta nell' "underground"... Se hai un' impiantista di fiducia o a te limitrofo che ti propone questa marca, non mi sento né di consigliartela (dato che stiamo parlando di impianti troppo diversi per poter trarre una conclusione valida) né di sconsigli
  2. Non hai specificato l'auto che possedi... un dato fondamentale per poterti consigliare al meglio è la posizione delle ruote trainanti: se hai una trazione anteriore e se i tuoi ammortizzatori posteriori sono ancora in discreto stato, puoi tranquillamente "diluire" il lavoro in due periodi diversi... se invece gli ammortizzatori posteriori sono scarichi completamente o -peggio- se hai una trazione posteriore, la criticità di una buona tenuta al retrotreno ti impone di cambiarli necessariamente assieme a quelli anteriori... Considera che andresti a beneficiare, come già spiegato da Co
  3. Thema89

    CHIUSURA CENTRALIZZATA

    A volte è la serratura stessa ad essere "dura", a me è successo a rotazione prima con la porta anteriore sinistra, poi sulla posteriore sinistra, poi di nuovo sull'anteriore sinistra (ma per colpa della serratura stessa che si induriva e impediva all'antifurto di attivare la chiusura remota, quella "a chiave" funzionava): Per esperienza personale ti posso dire che svitol e lubrificanti "provvisori" non risolvono il problema: l'ideale è smontare il pannello della porta e lubrificare completamente (facendo bene attenzione alle cerniere e ai punti di giunzione) tutto il meccanismo di chiusur
  4. Non so dirti molto al riguardo nelle versioni ad iniezione liquida, ma -almeno per le versioni degli impianti non liquide- non hai una pompa carburante che possa intasarsi e l'unico scopo del filtro è quello di difendere il rail e gli iniettori da eventuali impurità... tant'è che negli impianti aspirati con miscelatore, non esiste nemmeno il filtro gpl, viene mandato tutto direttamente nei collettori di aspirazione attraverso una piastra metallica e finisce tutto nel motore, impurità comprese, e tanti saluti a tutti questi problemi Motivo per cui nel gpl non abbiamo di queste preoccupazioni
  5. Purtroppo no, è l'esatto opposto, se per "magra" intendi giustamente eccesso d'aria e per "grassa" eccesso di combustibile... Il valore di lambda è calcolato, nella realtà pratica della sonda, sfruttando le proprietà elettriche di un diossido (non ricordo bene, mi sembra fosse diossido di zirconio, ma non ci metto la mano sul fuoco), che a contatto con l'ossigeno viene ionizzato e genera corrente, una differenza di potenziale... tale valore del potenziale elettrico è direttamente proporzionale al valore di lambda riscontrato. Se dunque il valore di lambda è 1, siam tutti d'accordo: ra
  6. Giusto un paio, che vanno tra l'altro a favore della tua tesi... Il primo, fondamentale concetto da chiarire è il seguente: non si può considerare l'autoadattività di una centralina una sorta di "cura dei mali del mondo": esiste come sistema, viene applicato alla quasi totalità delle centraline moderne di default dalla case, ma pensateci bene: lavora in un certo range, che può essere di un circa3%, o un circa5% ad esser proprio ottimisti, dopodiché l'adattività risulta inutile a correggere gli errori stechiometrici, e qui ci possono essere diverse varianti, dalla spia motore che si accend
  7. Anche in quelle rischi, lo è testimone il fatto che le dedra, le auto menzionate qui, sono tutte pre-euro3, e quindi con tubo di ritorno... la creazione di depositi -con il tempo, e quindi su auto con diversi anni sulle spalle- è praticamente inevitabile, di norma esiste una "griglia" di protezione sul pescatore della pompa che evita appunto alle morchie più grandi di superare la pompa ed entrare in circolo, ma a volte è proprio questa griglietta che -tappandosi- porta alla bruciatura della pompa o alla sua occlusione, parziale o totale... nel dubbio, camminare con il serbatoio non comple
  8. Anch'io ho un impianto Bedini, ma è un aspirato (LPG 132E)... conosco un' officina qui vicino Roma, a Setteville di Guidonia. Me l'ha consigliata per la prima volta proprio la Massetani che ti hanno postato prima, dato che il "signore" che me lo montò nel lontano 2001 (e che mi fece praticamente rimetter mano a tutto l'impianto) ha chiuso da diversi anni. Non so se ti possono essere d'aiuto, io da loro ho reperito il kit di revisione per il polmone gpl, il tutto originale marchiato bedini, dopodiché -dato il costo irrisorio- mi sono convinto a sostituirlo assieme a lui a quattro mani.
  9. Thema89

    bello

    hahahahaha, grottesca, ma simpatica come presentazione... forse un po' troppo di poche parole eh ? benvenuto
  10. La procedura nei vostri impianti non la conosco purtroppo, nel mio "vecchio stile", mi basta spostare il switch dalla posizione centrale (avvio benzina e commutazione automatica) alla posizione di destra (GPL diretto, ovviamente tutto a sinistra è a benzina), anche se io non lo faccio mai, anzi... figuratevi che la faccio anche "scaldare" a benzina, solo quando l'olio e il refrigerante sono in temperatura passo a GPL... sono abbastanza condizionato su questo punto di vista, non faccio testo Con climi molto rigidi, nel mio impianto è inutile provare, ma basta un minimo di temperature decen
  11. Forse mi son spiegato male... non intendevo dire che non è possibile fare un ottimo lavoro personalmente, ma semplicemente che - a parità di difficoltà, sia per un lavoro da 3 giorni che in uno da 3 minuti - un elettrauto serio è OVVIAMENTE più esperto, più rapido, e via dicendo... il discorso che facevo è "se è una persona che monta impianti da migliaia di euro, montare un semplice impianto, con l'attrezzatura a sua disposizione (anche cose stupide, come una crimpatrice per i faston o roba così...facilmente sostituibile con una pinza comune) è senz'altro molto più semplice che farlo fare a ch
  12. Son d'accordo con te (infatti nel post precedente mi riferivo alla brutta esperienza citata da ron sulla sua auto)... Però comprendo che i "problemi" ( o per meglio dire, i dubbi) per chi non ha mai eseguito un lavoretto di questo genere sono più che comprensibili: dove passare e come cablare il filo? come fermare il cavo ? come collegarlo in modo pulito ? come eseguire le giunzioni e, in caso di faston (quello per la massa, se anche quella non è della sezione adatta, e quello per la connessione ai +12V se ha la centralina con la barra in rame) come collegarli correttamente ? ecc. ecc.,
  13. In realtà un impianto installato da un elettrauto competente, supera di gran lunga la qualità di un impianto fatto da un "fai-da-te", sia pure esperto (o, al limite, per arrivare alla stessa qualità e pulizia del lavoro che un elettrauto ottiene in 2-3 ore, ad un improvvisato occorrono una giornata intera di lavoro). Ad esempio l'accortezza fare un punto di saldatura nei capi del filo appena superate le lamelle del faston (che deve essere dotato di cappuccio di prastica per isolarlo), una "pignoleria" che nessuno mai noterebbe e che quindi potrebbe apprezzare a pieno, e che infatti -di conse
  14. Se la tua stessa versione lo possiede come optional a richiesta, al 90% troverai il cablaggio già presente in auto, dovrai solo collegare la sorgente, i diffusori e le varie plastiche che cambiano dalla tua versione a quella con l'autoradio, ma dovrebbe essere appunto un' operazione abbastanza "plug & play" Per il terzo punto non so dirti, ma dubito che tu possa montare alcune autoradio di serie... se devi complicarti la vita per "accroccare" una versione che non è la tua, tanto vale acquistare una buona autoradio con frontalino estraibile... alla fine si trovano dei modelli da 50-6
×
×
  • Create New...